Editorialisti

25 Gennaio 2012

È il momento di organizzare il business 2012

share Silvia Balduzzi - Toy Store

Il trade tradizionale ha archiviato, secondo quanto emerso dall’inchiesta pubblicata su questo numero, un Natale caratterizzato dalla mancanza di veri e propri fenomeni, trend che si registrato già negli ultimi due anni. Si è vista una sempre maggiore affermazione dei comparti degli scientifici e delle costruzioni (con Lego sempre al top), a cui si è affiancato con maggiore forza il segmento dell’art&craft. Le vendite si sono spalmate, più in generale, su tutte le principali categorie del Giocattolo, premiando sia il pubblicizzato, sia l’alternativo, sia il made in Italy. Bene le fashion doll con Barbie e Monster High protagoniste indiscusse per le Girl, ottime per i Boy le performance di Piste e Radiocomandi, in particolare su licenza Cars 2, e buoni i risultati per le licenze Disney nell’Infant&Preschool. Tra le “sorprese” del Natale indicate dal trade, inoltre, gli articoli su licenza Jungle Junction di Famosa e l’Elicottero Space Phoenix Silverlit, distribito da Rocco Giocattoli. Ma se da una parte il Normal Trade sta archiviando il Natale, dall’altra l’industria sta iniziando a proporre la propria offerta per il 2012, che sarà presentata al mercato in occasione della Spielwarenmesse e di cui Toy Store anticipa in questo numero una selezione di anteprime. Tra le tendenze che emergono per il 2012, una maggiore offerta nel segmento degli scientifici, l’inserimento in sempre più categorie del 3D anche nel Giocattolo (ne sono un esempio piscine, puzzle e le carte da gioco di Redakai di Spin Master), un’attenzione superiore e da parte di più player al target Infant&Preschool (tra questi il rafforzamento del brand Fisher-Price da parte di Mattel), l’entrata da parte di Lego con la linea Lego Friends nel target Girls e il lancio di una gamma di giochi per il bagnetto, a marchio Tinti, da parte di Selegiochi. Non mancano nuovi segnali nemmeno dal mondo delle licenze nel Toys: si rafforzano Barbie e Hot Wheels, proseguono Cars 2, Hello Kitty e Disney Princess e si affermano per il 2012 Minnie e Spiderman. Sono questi i segnali di un’industria attiva e che non ha paura di investire per innovare e rinfrescare il mercato: ora toccherà al canale lungo studiare le nuove proposte e scegliere i prodotti su cui puntare e impostare il business del nuovo anno.

Silvia Balduzzi - Toy Store

Nata a: Vizzolo Predabissi (Milano) il 22/2/1982
In Editoriale Duesse dal: 22/01/2007
Giocattoli preferiti da bambina: le Micro Machine Cambia Colore, il Das, le bamboline Lady Lovely, Pisolone e i Popples
Quando non scrive su Toy Store ed E&L si occupa di: politica, in particolare pari opportunità, perdere tempo e il mio carlino Lisandro
Le piaccono: il caffè al bar, le torte (cucinate dagli altri), la storia del Novecento, i quotidiani e i libri, il non prendersi troppo sul serio e quelli che vedono le cose in modo diverso.
Libri preferiti: Casa di Bambola di Henrik Ibsen e Cyrano de Bergerac di Edmond Rostand
Film preferiti: Into The Wild e Pomodori Verdi Fritti alla Fermata del Treno
Canzoni preferite: Rimmel di De Gregori, Eskimo di Francesco Guccini e Soltanto un Gioco de I Nomadi
Non le piacciono: i pregiudizi, la moda (e penso si noti abbastanza facilmente) e gli indifferenti.
Cosa le piace di più del mondo del Giocattolo: amo i racconti e i consigli degli storici del mercato e l’entusiasmo del settore per le novità presentate ogni anno alla fiera di Norimberga.


Archivio