Editorialisti

31 Ottobre 2011

Primi segnali positivi per il 2012

share Silvia Balduzzi - Toy Store

L' e-commerce conquista anche il Giocattolo, anche se con una presenza ancora molto marginale rispetto agli altri Paesi europei. Sono una conferma di questa tendenza i dati provenienti dalle rilevazioni di Npd, che nel 2010 ha stimato la quota del canale on line nell’1,3% del valore complessivo del mercato, e i risultati emersi dall’inchiesta condotta su questo numero di Toy Store. Il canale e-commerce in Italia, ad oggi, risulta ancora molto frammentato e composto da una serie di soggetti diversificati, tra cui anche alcuni negozianti che hanno affiancato la vendita on line a quella tradizionale. Se da un parte, quindi, l’e-commerce sta crescendo e sta suscitando, con le sue tempistiche, l’interesse di sempre nuovi attori del mercato, dall’altra la forza del dettaglio rimane salda nel nostro mercato. Proseguono, infatti, in maniera forte e decisa le aperture di nuovi negozi: ne sono un esempio, solo nell’ultimo mese, G di Giochi che ha inaugurato a Monza, Morosini Giocattoli con il quinto negozio a Milano, Perla Nera a Correggio (RE), Orlandi Giocattoli nella provincia di Latina e Amico Baby a Misterbianco (CT). Ma a crescere non sono solamente gli indipendenti, anche le catene e le aziende fanno la loro parte: Chicco ha progettato un nuovo format testato su un’insegna di Milano, Imaginarium ha rinnovato il layout dei punti vendita, Città del Sole ha inaugurato il primo negozio oltre confine con l’apertura di un esercizio a Lugano e Don Chisciotte continua ad ampliarsi con successo. Ma non sono questi gli unici segnali positivi dal mercato: ne arrivano anche dall’industria. Sul mercato, infatti, è sbarcato un nuovo player, Spin Master, che nel medio-lungo periodo, potrebbe modificare gli equilibri del Giocattolo in Italia. E allo stesso tempo i primi dati di sell-in sui prodotti outdoor del prossimo anno, di cui molti presentati al Gio Sun di Rimini, sono incoraggianti. Non solo il Normal Trade, quindi, ma anche le aziende fanno previsioni molto promettenti per le nuove referenze 2012…

Silvia Balduzzi - Toy Store

Nata a: Vizzolo Predabissi (Milano) il 22/2/1982
In Editoriale Duesse dal: 22/01/2007
Giocattoli preferiti da bambina: le Micro Machine Cambia Colore, il Das, le bamboline Lady Lovely, Pisolone e i Popples
Quando non scrive su Toy Store ed E&L si occupa di: politica, in particolare pari opportunità, perdere tempo e il mio carlino Lisandro
Le piaccono: il caffè al bar, le torte (cucinate dagli altri), la storia del Novecento, i quotidiani e i libri, il non prendersi troppo sul serio e quelli che vedono le cose in modo diverso.
Libri preferiti: Casa di Bambola di Henrik Ibsen e Cyrano de Bergerac di Edmond Rostand
Film preferiti: Into The Wild e Pomodori Verdi Fritti alla Fermata del Treno
Canzoni preferite: Rimmel di De Gregori, Eskimo di Francesco Guccini e Soltanto un Gioco de I Nomadi
Non le piacciono: i pregiudizi, la moda (e penso si noti abbastanza facilmente) e gli indifferenti.
Cosa le piace di più del mondo del Giocattolo: amo i racconti e i consigli degli storici del mercato e l’entusiasmo del settore per le novità presentate ogni anno alla fiera di Norimberga.


Archivio