Editorialisti

06 Aprile 2012

Tenere il passo

share Silvia Balduzzi - Toy Store

primi mesi del 2012 hanno visto una leggera flessione del mercato del Giocattolo in Italia che ha registrato, rispetto allo stesso periodo del 2011, un decremento a valore di circa il 3%. Ad essere penalizzato da questa contrazione è ancora una volta il leader Giochi Preziosi, a cui si contrappongono però aziende, come ad esempio Mattel, Lego, Hasbro, Famosa, Clementoni e Ravensburger, ma non solo, che hanno realizzato nel primo bimestre 2012 performance in crescita e sono riuscite a incrementare, oltre al proprio business, le rispettive quote di mercato. Il Giocattolo, inoltre, nonostante le incertezze nel primo trimestre 2012, cresce nell’e-commerce con numerosi negozianti e grossisti che hanno scelto, soprattutto in questi primi mesi dell’anno, di arricchire la vendita tradizionale con l’apertura in questo nuovo canale. A questi si affianca Amazon.it, a cui alcuni protagonisti del Giocattolo hanno scelto di affidarsi anche per il servizio di marketplace, che ha fornito a Toy Store la classifica dei prodotti top del mese di gennaio, da cui emergono le costruzioni Lego, in particolare Technic e City, e i Games Mattel (Uno Card, Angry Birds e Pictionary Family). Ma il 2012 è anche l’anno in cui, trainate dalle fiere internazionale, in particolare la Toy Fair di New York, si stanno affermando in Italia nuove tendenze che l’industria ha subito saputo cogliere: giochi che interagiscono con smart device e app, un’offerta sempre più ampia nella fascia 0-5 anni, prodotti versatili che crescono insieme ai kids perchè combinano schemi di gioco molteplici e personalizzabili in base all’età di riferimento, articoli sempre più eco-compatibili e in grado di insegnare la Green Philosophy, un’affermazione dei giochi musicali e di un’offerta dedicata al target Teen (13-17 anni). Senza tralasciare, ancora una volta, il peso che avrà anche nel 2012 il licensing. L’industria, quindi, si è mostrata pronta a innovare: ora il compito dei negozianti è quello di essere al passo con l’innovazione e saper sfruttare al meglio queste nuove tendenze all’interno dei punti vendita.

Silvia Balduzzi - Toy Store

Nata a: Vizzolo Predabissi (Milano) il 22/2/1982
In Editoriale Duesse dal: 22/01/2007
Giocattoli preferiti da bambina: le Micro Machine Cambia Colore, il Das, le bamboline Lady Lovely, Pisolone e i Popples
Quando non scrive su Toy Store ed E&L si occupa di: politica, in particolare pari opportunità, perdere tempo e il mio carlino Lisandro
Le piaccono: il caffè al bar, le torte (cucinate dagli altri), la storia del Novecento, i quotidiani e i libri, il non prendersi troppo sul serio e quelli che vedono le cose in modo diverso.
Libri preferiti: Casa di Bambola di Henrik Ibsen e Cyrano de Bergerac di Edmond Rostand
Film preferiti: Into The Wild e Pomodori Verdi Fritti alla Fermata del Treno
Canzoni preferite: Rimmel di De Gregori, Eskimo di Francesco Guccini e Soltanto un Gioco de I Nomadi
Non le piacciono: i pregiudizi, la moda (e penso si noti abbastanza facilmente) e gli indifferenti.
Cosa le piace di più del mondo del Giocattolo: amo i racconti e i consigli degli storici del mercato e l’entusiasmo del settore per le novità presentate ogni anno alla fiera di Norimberga.


Archivio