26 Novembre 2015  12:25

3°Q, technical consumer goods a +4%

Roberta Broch
3°Q, technical consumer goods a +4%

Secondo i dati di GfK Temax, telefonia, grande e piccolo elettrodomestico sono i settori trainanti, che compensano la contrazione di Ce e It

Secondo i dati di GfK Temax, nel terzo trimestre dell’anno il giro d’affari dei Technical consumer goods ha registrato sul totale canali un incremento del 4% rispetto allo stesso periodo dello scorso anno, attestandosi sui 4,31 miliardi di euro.

Telefonia, grande e piccolo elettrodomestico rappresentano i comparti trainanti e riescono a compensare la contrazione di elettronica di consumo e informatica; fatturato, poi, lievemente in calo per il settore forniture d’ufficio e consumabili e per la fotografia.

 

In particolare, il settore della telefonia registra un incremento del giro d’affari pari al 18,4%.Gli smartphone confermano una crescita grazie sia a un aumento delle vendite sia a un upgrade del mix di prodotto.

 

Il settore del grande elettrodomestico segna un trend in crescita rispetto allo stesso periodo dell’anno precedente (+2,8%). A guidare questo risultato è il comparto del freddo che, grazie al caldo record dell’estate, segna prestazioni positive. Bene anche il lavaggio, grazie al trend positivo delle lavatrici e alla crescita fuori stagione delle asciugatrici.

 

Il settore del ped chiude il terzo trimestre con un saldo percentuale a valore positivo pari al 2,1%. Nel comparto cucina, le macchine da caffè guidano la crescita grazie sia al segmento capsule sia a quello delle superautomatiche, oggetto di attività promozionali; le prestazioni positive caratterizzano anche gli estrattori di succo, mentre giro d’affari in contrazione per l’universo della preparazione cibo. Il mercato dell’aspirazione, grazie alle scope elettriche ricaricabili e al traino, sostiene la crescita del comparto cura della casa, che comunque risente della variazione negativa del fatturato dei ferri da stiro. In crescita anche la cura della persona, grazie ai prodotti per lo styling della barba e all’epilazione femminile, dove prodotti polivalenti aiutano a sostenere il valore; infine, segnali di marcata positività anche dai prodotti per la cosmesi elettrica, in particolare da quelli dedicati alla pedi/manicure.

 

L’elettronica di consumo chiude il terzo trimestre con un ulteriore calo del fatturato del 6,2%, rispetto al medesimo periodo dell’anno precedente. I flat tv rappresentano il prodotto che apporta il contributo negativo maggiore all’intero settore. Note positive si riscontrano invece per le action cameras e per il comparto dell’home audio, che cresce principalmente grazie a soundbar, wireless speakers e sistemi audio connessi.

 

Il settore dell’Informatica registra un calo del fatturato pari all’8,3%: le principali cause risiedono nella flessione del giro d’affari dei mediatablet e nella battuta d’arresto del mercato dei computer fissi, mentre PC portatili e monitor registrano trend positivi.

 

Nel mondo It le novità e le crescite più interessanti sono legate alla smart home: video sorveglianza, networking e multimedialità trasformano le mura domestiche in un ecosistema interconnesso dove gestire facilmente l’accesso al web, la sicurezza della casa e la fruizione di nuovi contenuti di intrattenimento.

Contenuti correlati : Technical consumer goods GfK Temax telefonia grande elettrodomestico piccolo elettrodomestico elettronica di consumo informatica smart home
Iscriviti alla nostra newsletter

Commenti

Log in o crea un account utente per inviare un commento.

ACCADDE OGGI

Ricevi la Newsletter!

Bianco e Ped

Quando invii il modulo, controlla la tua inbox per confermare l'iscrizione

Privacy Policy