17 Luglio 2008  00:00

Electrolux: -1,8% nel primo semestre

TBrb

Risultati positivi sono stati registrati in America Latina e nella regione Asia Pacifico

Electrolux ha registrato nel primo semestre del 2008 un fatturato di 49,8 miliardi di corone svedesi (pari a 5,2 miliardi di euro), con una decrescita dell’1,8%. L’utile operativo è passato da 1,6 miliardi nel 2007 a 249 milioni di corone svedesi (che corrispondono a 26,2 milioni di euro). A livello europeo, il fatturato registrato è stato pari a 21 miliardi di corone svedesi (2,2 miliardi di euro), un valore sostanzialmente immutato rispetto al 2007. In Nord America il fatturato è in flessione (-12,3%) e si attesta a 15,5 miliardi di corone svedesi (1,6 miliardi di euro). Le vendite sono cresciute, invece, in America Latina (+19,5%) e nella regione Asia Pacifico (+4,7%).Nel secondo trimestre, il giro d’affari è stato di 25,6 miliardi di corone svedesi (2,7 miliardi di euro), in decrescita dello 0,8% rispetto allo stesso periodo dello stesso anno a tasso corrente e in crescita del 2,4% a tasso costante, mentre l’utile operativo è sceso da 890 milioni a 254 milioni di corone svedesi (26,7 milioni di euro).Sono questi i principali risultati finanziari di Electrolux comunicati oggi, che, secondo una nota ufficiale, risentono in maniera decisiva del tasso di cambio e degli ingenti investimenti svolti negli Stati Uniti per il lancio di nuovi prodotti. Secondo le previsioni del gruppo, queste spese avranno un impatto negativo sui risultati dell’intero anno, ma produrranno effetti benefici a lungo termine. Considerando la congiuntura negativa in Europa e negli Stati Uniti, il Gruppo svedese prevede un utile operativo compreso fra 3,3 e 3,9 miliardi di corone svedesi (347,6 e 410,6 milioni di euro).

Iscriviti alla nostra newsletter

ACCADDE OGGI

Ricevi la Newsletter!

Bianco e Ped

Quando invii il modulo, controlla la tua inbox per confermare l'iscrizione

Privacy Policy