18 Novembre 2015  12:12

Elettrodomestici ed etichette: quasi un prodotto su due è fuori norma

Roberta Broch
Elettrodomestici ed etichette: quasi un prodotto su due è fuori norma

Questi i risultati del progetto “Etichetta furbetta” realizzata da Legambiente in collaborazione con Movimento Difesa del Cittadino

Si è conclusa la terza e ultima fase di “Etichetta furbetta”, il progetto realizzato da Legambiente in collaborazione con Movimento Difesa del Cittadino del progetto. L’iniziativa si inserisce all’interno di MarketWatch, il piano co-finanziato dalla Commissione Europea per verificare la corretta applicazione delle etichette energetiche in Italia.

 

Sono stati 4.637 i prodotti esaminati durante 12 visite a punti vendita tradizionali e 12 verifiche a punti vendita online, concentrando la propria attenzione sulle tipologie di punti vendita più critici, quali supermercati e negozi di mobili e complementi di arredamento. Le categorie merceologiche sotto la lente sono state: frigoriferi, congelatori, cantinette per vino, televisori, lavatrici, lavastoviglie, lampadine, condizionatori, forni elettrici e a gas, asciugatrici, lavasciuga, aspirapolveri, e anche cappe aspiranti.

 

Secondo i controlli effettuati, il 57% dei prodotti è risultato etichettato correttamente, l'81% delle referenze nei negozi fisici e solo il 23% nei negozi online. Rispetto ai canali di riferimento, i negozi di arredo si confermano quelli con il più altro grado di non conformità (53%), mentre uno dei due supermercati visitati presenta la più alta percentuale di mancata etichettatura (77%). In questi negozi, gli elettrodomestici dove più facilmente è stata riscontrata la mancanza di etichetta sono gli aspirapolvere (32% venduti senza etichetta) e i televisori (18%), assieme alle cappe aspiranti. La categoria più “virtuosa” è quella delle lavastoviglie: meno del 2% è senza etichetta.

 

I negozi online, invece, registrano una non conformità del 77% e moltissimi siti ancora non si sono adattati alla normativa che prevede l'obbligatorietà delle etichette anche online.

 

Si sono scelti, di base, per ogni categoria di prodotto i 20 prodotti più efficienti e i 20 prodotti più economici presenti nel negozio. Tra le categorie di prodotto meno virtuose online ritroviamo le cappe aspiranti (89% non conformi), i televisori (75%) e i forni (64%).

Contenuti correlati : Etichetta furbetta Movimento Difesa del Cittadino Legambiente MarketWatch Commissione Europea lavastoviglie etichetta energetica

Commenti

Log in o crea un account utente per inviare un commento.

ACCADDE OGGI

Ricevi la Newsletter!

Bianco e Ped

Quando invii il modulo, controlla la tua inbox per confermare l'iscrizione

Privacy Policy