06 Maggio 2016  12:30

“Il negozio fisico rimane centrale, ma in prima linea nella digital trasformation”

Elena Reguzzoni
“Il negozio fisico rimane centrale, ma in prima linea nella digital trasformation”

Alessandro Butali

Così il presidente di Aires commenta la ricerca dell'Unione Nazionale consumatori «Acquisti: quali sono le tue abitudini?»

 

Secondo la ricerca dell'Unione Nazionale Consumatori, solo il 13% degli intervistati ha dichiarato di non aver effettuato acquisti on-line nell’ultimo anno ma, soprattutto il negozio fisico resta irrinunciabile per il 99% del campione. Per quanto riguarda l’acquisto di elettronica ed elettrodomestici, lo studio ha evidenziato che il 43% dei rispondenti è ricorso a Internet almeno una volta negli ultimi 12 mesi. Questi dati sono stati illustrati da Alessandro Butali, presidente di Aires che ha aggiunto: “In Italia il negozio fisico continua a dare fiducia e a rappresentare un punto di riferimento per il cliente. Il consumatore ha bisogno di assistenza competente per l’acquisto e del rapporto personale con gli addetti alle vendite. Va evidenziata, inoltre, la problematica della sicurezza in rete, che in certi casi potrebbe ancora dissuadere dall'acquistare online. Non meno importante, è la penetrazione disomogenea della banda larga sul territorio nazionale. È un problema che verrà sicuramente risolto nel tempo ma, in linea generale, gli italiani sono più tradizionalisti e la vicinanza del punto vendita, grazie ai tanti negozi presenti sul territorio, ha un’influenza importante”. Butali ha poi aggiunto: “È indubbio che anche da noi, Internet stia assumendo un ruolo sempre più importante e in questo contesto registriamo anche una forte crescita il «pick and pay». Tutto questo è un bene, ma non dobbiamo passare da un eccesso all’altro. Con ampia probabilità, la quota degli acquisti online non raggiungerà i numeri che si riscontrano in talune aree del nostro Continente. Non dobbiamo dimenticare, poi, la struttura sociale, demografica e geografica che rende l’Italia unica al mondo, e difficilissima da omologare a modelli distributivi di altri mercati. Le nostre realtà sono comunque in prima linea per la digital transformation e infatti le nostre imprese sono ormai tutte «Bricks & Clicks», ovvero basate sia sul mattone che sul digitale. Nel nostro settore la complementarietà, d’altronde, tra canali di vendita è ormai irrinunciabile, non dimenticando però di mettere sempre al centro il consumatore".

 

Iscriviti alla nostra newsletter

Commenti

Log in o crea un account utente per inviare un commento.

ACCADDE OGGI

Ricevi la Newsletter!

Bianco e Ped

Quando invii il modulo, controlla la tua inbox per confermare l'iscrizione

Privacy Policy