17 Luglio 2001  00:00

Philips: nel secondo trimestre fatturato a -16%

(bard)

La divisione consumer electronics presenta una contrazione del 18%. Male soprattutto videoregistratori, monitor e tcl. Positivo invece il trend dei Dvd player e dei piccoli elettrodomestici

Royal Philips Electronics ha annunciato oggi i risultati relativi al secondo trimestre dell’anno. Il fatturato è stato di 7.682 milioni di euro, in calo del 16% rispetto allo stesso periodo dell’anno precedente. In questo periodo il gruppo ha registrato perdite per 770 milioni di euro.Considerando invece i primi sei mesi dell’anno, il fatturato è stato di 15.890 milioni di euro, con una contrazione del 9% rispetto al primo semestre dello scorso anno.Gerard Kleisterlee, presidente e Ceo del gruppo, ha così spiegato l’andamento negativo: “Il rallentamento dell’economia, cominciato negli Stati Uniti lo scorso anno, si è ora esteso al resto del mondo. I settori tlc, Pc e periferiche per Pc continuano a mostrare segni di debolezza. Le nostre attività nei semiconduttori, nei componenti e nell’elettronica di consumo sono state toccate in modo significativo da questo trend”.Nel secondo trimestre dell’anno infatti le vendite nel consumer electronics sono calate del 18% rispetto al periodo aprile-giugno del 2000, per un totale fatturato di 2.527 milioni di euro. I prodotti che hanno mostrato l’andamento più negativo sono stati i videoregistratori e i monitor, mentre il Dvd ha registrato una crescita del 50%.La divisione consumer communication ha chiuso il trimestre con un calo di vendite del 32%.Per quanto riguarda invece il comparto dei piccoli elettrodomestici, l’azienda ha registrato vendite per un totale di 521 milioni di euro, con un incremento del 13%.

Iscriviti alla nostra newsletter

ACCADDE OGGI

Ricevi la Newsletter!

Bianco e Ped

Quando invii il modulo, controlla la tua inbox per confermare l'iscrizione

Privacy Policy