18 Febbraio 2017  17:45

Addio a Pasquale Squitieri

Stefano Radice
Addio a Pasquale Squitieri

Pasquale Squitieri sul set de L'avvocato De Gregorio (2003)

Il regista, classe 1938, è morto a Roma

Addio a Pasquale Squitieri. Il regista nato a Napoli il 27 novembre 1938, riporta l'Ansa, è venuto a mancare questa mattina all'ospedale Villa San Pietro di Roma. La camera ardente sarà allestita domani dalle 11 alle 18. Il funerale ci sarà lunedì alle 15 nella Chiesa degli Artisti in Piazza del Popolo a Roma.

Nato a Napoli il 27 novembre 1938, Squitieri dopo la laurea in Giurisprudenza si trasferisce a Roma per essere uno dei protagonisti della pièce teatrale di Giuseppe Patroni Griffi In memoria di una signora amica. Si avvicina al mondo del cinema in veste di aiuto regista di Francesco Rosi, ma grazie ad un finanziamento di Vittorio De Sica, dirige il suo primo film (Io e Dio, 1970).

Con lo pseudonimo di William Redford, firma Django sfida Sartana (1970), mentre sta per rivolgere la sua attenzione verso la malavita organizzata di una Napoli dei giorni nostri, Camorra (1971). Successivamente torna indietro nel tempo per risalire alle origini della camorra, I guappi (1974), con Franco Nero Nero e Fabio Testi.

 

Accanto a loro, dirige per la prima volta Claudia Cardinale, sua compagna di vita per tantissimi anni. Nella seconda metà degli anni '70 realizza due film sulla mafia siciliana, Il prefetto di ferro (1977) e Corleone (1978), entrambi con Giuliano Gemma. Regista discontinuo e coraggioso, nel 1984 torna alla ribalta per un film dedicato alla giovane amante di Benito Mussolini, fucilata insieme a lui nell'aprile del 1945. Con Claretta, presentato al Festival di Venezia, si attira subito le critiche di chi lo giudica troppo compassionevole nei confronti della donna del duce. Negli anni '80 lavora per la televisione per poi tornare ancora ad affrontare il problema della droga attraverso la storia di una madre che cerca disperatamente di salvare il proprio figlio dall'eroina (Atto di dolore, 1990). Tra i suoi film come regista e sceneggiatore, ricordiamo: Io, Claudia (2008), Hotel Meina (2007), L'avvocato De Gregorio (2003).

Contenuti correlati : squitieri

Commenti

Log in o crea un account utente per inviare un commento.

EDITORIALISTI

  • 11 Marzo 2020
    Lezione coreana a Hollywood
    La vittoria di Parasite di Bong Joon-ho agli Oscar è stata davvero dirompente. Non ci sono altri aggettivi, tanto è...
Stefano Radice

ACCADDE OGGI

Ricevi la Newsletter!

Cinema

Quando invii il modulo, controlla la tua inbox per confermare l'iscrizione

Privacy Policy