23 Dicembre 2016  10:45

Cinema, Targa di Box Office per la miglior convention

Stefano Radice
Cinema, Targa di Box Office per la miglior convention

La squadra di Cinema con la Targa di Box Office per la miglior convention. A partire da sinistra: Francesca Vacca (amministrazione), Maria Teresa Vignone (ufficio commerciale e marketing), Barbara Bianciardi (direttore commerciale e marketing), Rachel Greenwood (ufficio estero), Marzia Bistolfi (ufficio edizioni), Michele Crocchiola (responsabile commerciale). Alle loro spalle Valerio De Paolis (amministratore unico) (foto P.Coccia)

Il commento di Valerio De Paolis, amministratore unico della società

«Alla notizia della vittoria della targa come miglior convention abbiamo festeggiato, sinceramente contenti di aver visto che gli sforzi che compiamo ogni giorno per emergere in un mercato difficile, sono stati colti dagli esercenti». Così Valerio De Paolis, amministratore unico di Cinema ha commentato la Targa di Box Office per la miglior convention che gli esercenti hanno attribuito alla sua società dopo le giornate professionali di Sorrento: «Prendiamo questa targa con infinito piacere e affetto e ringraziamo gli esercenti. La targa serve a due cose: la prima, a dare più stimoli per andare avanti in questo mestiere difficile; la seconda, rappresenta l'auspicio di poter ottenere successi con i film che abbiamo presentato. Se i titoli piacciono agli esercenti è già un elemento di ottimismo per il gradimento del film. Cerchiamo di proporre titoli che raccontano storie, emozioni e che si rivolgono al pubblico che ama questo genere di proposta e questa è la nostra linea».

Contenuti correlati : bianciardi targhe cinema de paolis
Iscriviti alla nostra newsletter

Commenti

Log in o crea un account utente per inviare un commento.

EDITORIALISTI

  • 20 Luglio 2020
    Il coraggio di crederci
    Nonostante il rinvio americano di Tenet a causa del prolungarsi dell’emergenza sanitaria, Warner Bros.
Paolo Sinopoli

ACCADDE OGGI

  • 03 Agosto 2018
    Dylan Dog diventa una serie
    Dylan Dog diventerà una serie tv in lingua inglese: è il primo progetto della Bonelli Entertainment, la divisione della Sergio Bonelli Editore dedicata

Ricevi la Newsletter!

Cinema

Quando invii il modulo, controlla la tua inbox per confermare l'iscrizione

Privacy Policy