16 Marzo 2020  12:20

Coronavirus, cinema chiusi in 32 mercati internazionali

Paolo Sinopoli
Coronavirus, cinema chiusi in 32 mercati internazionali

Il cinema Max Linder e il teatro Theatre des Nouveautes chiusi a Parigi

THR stima una perdita complessiva al box office di almeno 20 miliardi di dollari nel mondo

Mai come oggi il settore cinematografico mondiale sta attraversando un momento di crisi come quello attuale dovuto all’emergenza Coronavirus. Attualmente sono stati chiusi tutti i cinema in 32 mercati internazionali, tra cui Cina, Italia, Francia, Spagna, Olanda e Irlanda. Chiusure parziali in altri 15 territori, inclusa la Gran Bretagna, mentre in almeno altri 12 Paesi (Stati Uniti compresi) è stata ridotta la capienza di ciascuna sala per ridurre i rischi di contagio. Gli studios hollywoodiani affermano che la situazione è in continuo sviluppo e si aspettano la chiusura di tutti i cinema in molti altri territori nei prossimi giorni, inclusi gli Stati Uniti. Intanto continuano gli slittamenti delle uscite dei film a livello mondiale, così come le interruzioni delle produzioni cinematografiche e televisive. Secondo The Hollywood Reporter, il box office mondiale avrebbe già perso almeno 7 miliardi di dollari e, se l’emergenza Coronavirus dovesse protrarsi oltre il mese di maggio, si stima che la perdita supererà ampiamente i 20 miliardi di dollari.

Iscriviti alla nostra newsletter

EDITORIALISTI

Paolo Sinopoli

ACCADDE OGGI

Ricevi la Newsletter!

Cinema

Quando invii il modulo, controlla la tua inbox per confermare l'iscrizione

Privacy Policy