22 Maggio 2017  20:36

Lombardia FC, presentato il Film Fund 2017

Paolo Sinopoli
Lombardia FC, presentato il Film Fund 2017

Il convegno in cui è stato presentato il Lombardia Film Fund 2017

Apre a giugno il nuovo bando per cinema e audiovisivo

È stato presentato oggi a Milano, presso il Palazzo Pirelli, il nuovo bando della Lombardia Film Commission, ovvero il Lombardia Film Fund 2017, che prevede una dotazione complessiva pari a 728mila euro. Si tratta di un bando a sportello dedicato all’erogazione di contributi a fondo perduto per il sostegno delle produzioni cinematografiche e dell’audiovisivo realizzate in Lombardia. Tra i relatori anche Alberto Di Rubba, presidente di Lombardia FC, che ha fatto un punto della situazione: «Nell’arco di un mese sarà dato il via alle prime erogazioni. In questi due anni e mezzo abbiamo applicato una politica di spending review in Lombardia Film Commission, tagliando diversi costi e rendendo la struttura più efficiente. Inoltre, abbiamo assistito 255 produzioni nel 2015 e altre 255-260 nel 2016. E questi risultati sono stati ottenuti senza avere bandi a disposizione. Il tutto per una ricaduta sul territorio lombardo di 10 milioni di euro». Il bando del Lombardia Film Fund 2017 sarà accessibile dal 12 giugno e scadrà il 31 dicembre 2018.

Chi può partecipare?
- Pmi italiane, europee ed exrtaeuropee
- attive da almeno un anno
- attività primaria o secondaria: produzione cinematografica, di video, di programmi televisivi e di film, costituite da almeno 12 mesi alla data di pubblicazione del bando
- proprietà totale o parziale dei diritti del progetto con un minimo del 30% (quota ridotta al 20% in caso di produzione internazionale)

Tipologie di progetto ammissibili:
- A: lungometraggi per il cinema, anche opera prima o seconda, anche animati
- B: documentari/docufiction o docudrama, anche fuori formato

Contributo massimo erogabile:
- A: 60mila euro
- B: 40mila euro

Requisiti minimi e criteri per attribuzione punteggio:
- Durata della lavorazione (shooting + post-produzione) sul territorio lombardo. Minimo il 30% in regione Lombardia (20% per le sole produzioni straniere e per le co-produzioni con impresa straniera)
- Impiego di maestranze in Lombardia: Le maestranze dovranno essere assunte localmente nella misura minima del 30% sul totale numerico dei tecnici impiegati
- Impiego di professinisti e talent sul territorio: I professionisti e/o talent dovranno essere assunti in Lombardia nella misura minima del 20% sul totale numerico dei profili ingaggiati.
- Impiego di imprese del territorio. Devono essere impiegate imprese del territorio (sede legale e/o operativa in Lombardia) per un valore minimo del 20% del budget ammissibile (minimo 10% per le sole produzioni estere e per le co-produzioni con impresa estera)
- Riprese esterne in Lombardia: almeno il 5% sul totale della durata delle riprese (sono esonerati dal raggiungimento di tale requisito i film di animazione)
- I progetti ammissibili dovranno prevedere spese sostenute in Lombardia che corrispondano ad almeno 1,5 volte il contributo concesso.

 

Caratteristiche del contributo:
- Il contributo è a fondo perduto
- Regime Aiuti di Stato: in esenzione

Come partecipare:
- registrazione su SiAge
- inserimento domanda (a partire dalle ore 10 del 12 giugno 2017)
- rendicontazione finale (entro 60 giorni dalla conclusione del progetto)

EDITORIALISTI

Stefano Radice

ACCADDE OGGI

Ricevi la Newsletter!

Cinema

Quando invii il modulo, controlla la tua inbox per confermare l'iscrizione

Privacy Policy