22 Ottobre 2018  17:12

Numeri in crescita per il Mia

Stefano Radice
Numeri in crescita per il Mia

Lucia Milazzotto (foto P.Pirrone) direttrice editoriale del Mia di Roma

Il Mercato Internazionale dell'Audiovisivo di Roma si è concluso con più di 2.000 operatori provenienti da 50 Paesi

Chiude con numeri in crescita il Mia | Mercato Internazionale Audiovisivo che si è tenuto per 5 giorni a Roma. Il Mia 2018, di cui Lucia Milazzotto è la direttrice editoriale (si veda a questo link la nostra intervista) ha contato più di 2000 operatori da 50 Paesi, con un aumento rispetto allo scorso anno del numero complessivo di accrediti del 15%, con un equivalente incremento di operatori internazionali (con una crescita della partecipazione spontanea dell’industria straniera, i cui operatori corrispondono al 30% del totale dei partecipanti internazionali), della presenza americana del 180%, degli incassi da accrediti del 35%. Il mercato romano registra inoltre 125 proiezioni di mercato, circa 400 buyer, 4 vetrine di anticipazioni esclusive dedicate ai film, alle serie televisive e ai documentari del prossimo anno; 58 progetti per il pitching forum da 21 Paesi di film, serie drama e documentari ancora in fase di sviluppo, oltre 30mila meeting in 4 giorni, circa 40 Talks. In crescita anche i numeri social del Mia con 110.8K di visualizzazioni complessive su Twitter, oltre 35mila su Facebook e oltre 30mila impression su Instagram. Il sito del Mia ha registrato oltre 21mila visualizzazioni, di cui il 34,5% nuovi utenti.

“Il Mia, progetto voluto da Anica e Apt e diretto egregiamente da Lucia Milazzotto, è un grandissimo successo", spiega Francesco Rutelli, presidente Anica. "Le presenze di operatori internazionali interessati ai prodotti italiani e attente alle nostre creazioni sono in crescita costante, quest’anno hanno superato tutte le aspettative. La costruzione di nuove partnership commerciali è molto promettente”. “La quarta edizione del Mia - spiega Giancarlo Leone, presidente di Apt - si è dimostrata un veicolo molto importante per la qualificata presenza del prodotto italiano sul mercato internazionale. Per quanto riguarda il prodotto audiovisivo, e in particolare la serialità, sono stati presentati ai potenziali buyers e coproduttori progetti in fase di realizzazione per un valore complessivo superiore ai 300 milioni di euro. È un valore molto importante per la nostra industria che troverà dei moltiplicatori di investimento importanti per consolidare il successo del nostro prodotto in Italia e nel mondo”.

Il Mercato Internazionale Audiovisivo è ideato, realizzato e prodotto da un raggruppamento temporaneo di impresa di Anica per il tramite della sua controllata Anica Servizi e Apt; è finanziato dal Ministero dello Sviluppo Economico e Ice – Agenzia per l’Internazionalizzazione delle industrie italiane, con il contributo del Ministero per i beni e le attività culturali, della Regione Lazio, e dal Programma Media.

Contenuti correlati : mia milazzotto rutelli leone mercato audiovisivo

Commenti

Log in o crea un account utente per inviare un commento.

EDITORIALISTI

Stefano Radice

ACCADDE OGGI

Ricevi la Newsletter!

Cinema

Quando invii il modulo, controlla la tua inbox per confermare l'iscrizione

Privacy Policy