20 Maggio 2017  13:34

Sarandos, su Netflix i film non vengono smontati come al cinema

Stefano Radice
Sarandos, su Netflix i film non vengono smontati come al cinema

Il Cco della piattaforma Svod interviene in merito alla polemica con gli esercenti francesi per i titoli in concorso a Cannes. Il manager parla anche di Italia e di Suburra

"Abbiamo liberato i registi dal ricatto dell'incasso del primo week-end. Su Netflix i film non vengono smontati ma rimangono a lungo". Così Ted Sarandos, Cco di Netflix, dichiara in un'intervista pubblicata questa mattina da La Stampa. Sono giorni roventi per il direttore dei contenuti della piattaforma Svod. Gli esercenti francesi hanno protestato per due film di Netflix in concorso a Cannes, The Meyerowitz Stories dell'americano Noah Baumbach e Okja del sud coreano Bong Joon Ho, che non usciranno in sala rispettando la tradizionale window. In seguito a queste proteste, la direzione del festival ha cambiato regolamento e, dal 2018, chi vorrà avere un film in concorso, dovrà garantire l'uscita in sala.Il riferimento che Sarandos fa ai film che non vengono smontati sulla piattaforma è per sottolineare uno dei motivi che stanno rendendo Netflix sempre più attrattiva per i registi e gli artisti internazionali. Ma a Sarandos il cinema piace: "Io continuo ad andarci un paio di volte la settimana. Ma negli ultimi cinque anni è diventata una circostanza sempre più spiacevole; tra quelli che usano il cellulare e che portano il cane in sala, come avviene in California, e con tutta quella pubblicità prima della proiezione". Sulla polemica con gli esercenti francesi, Sarandos si difende dichiarando che "spesso anche i film premiati a Cannes non sono usciti in sala". In merito ai rapporti con l'Europa, il manager ha sottolineato: "Dal 2012 ci abbiamo investito, tra produzione e acquisizione di diritti, 1,75 miliardi di euro. Il mercato europeo sta diventando redditizio, a cominciare dalla Scandinavia e dal Regno Unito, per passare all'Olanda e alla Francia, con Italia e Spagna in leggero distacco. L'Italia, però, comincia a darci molte soddisfazioni e la serie Suburra, che vedrete prima della fine dell'anno, coprodotta con la Rai, è un esempio riuscito di collaborazione con il servizio pubblico".

Contenuti correlati : sarandos suburra netflix cannes

Commenti

cinema a casa

solo per dire le cose come sono Netflix e solo una piattaforma online con qualche film in catalogo non ha le novita' e catalogo d'autore se volete i film sempre e qualunque sia mai stato distribuito dovete andare solo in videoteche come la mia con piu' di 25000 titoli da friz lang con metropolis 1927 in poi.

altro che netflix o altro.

saluti.

Log in o crea un account utente per inviare un commento.

EDITORIALISTI

Stefano Radice

ACCADDE OGGI

Ricevi la Newsletter!

Cinema

Quando invii il modulo, controlla la tua inbox per confermare l'iscrizione

Privacy Policy