14 Febbraio 2019  08:19

Wildside produce per Prime Video

Stefano Radice
Wildside produce per Prime Video

Annunciato il primo progetto italiano del servizio on demand di Amazon

Amazon Prime Video ha annunciato la prima serie Tv Prime Original italiana. La serie, ancora senza titolo, è un crime-drama scritto da Nicola Guaglianone (Lo chiamavano Jeeg Robot) e Menotti. Le riprese per la serie, prodotta da Wildside, di Lorenzo Mieli e Mario Gianani, per gli Amazon Studios, inizieranno nel 2019 e sarà disponibile in esclusiva su Prime Video in più di 200 paesi e territori in tutto il mondo. Questa prima serie Prime Original italiana racconterà la storia di una ragazza adolescente, timida e insicura, che in una Milano nel pieno del boom degli anni ’80, diventa il membro più giovane della mafia, non per soldi, ambizione o desiderio di potere, ma per conquistare l’amore di suo padre. “Questa vivace ed emozionante storia di una figlia alla ricerca del padre e alla scoperta di aspetti della sua famiglia che non avrebbe mai immaginato, è stata meravigliosamente scritta per la TV da Nicola Guaglianone e Menotti” ha dichiarato Georgia Brown, Director degli Originals europei per Amazon Prime Video”. “Siamo onorati di rappresentare la prima produzione italiana di Amazon Prime e siamo ancora più felici di iniziare questa collaborazione con un progetto che, grazie ad una combinazione di linguaggi narrativi, tra crime, comedy e drama, si fonde in una storia che è una rappresentazione dell'Italia, ma che esplora anche temi universali come quello del rapporto tra genitori e figli. Tutto da un punto di vista femminile” ha dichiarato Lorenzo Mieli, CEO di Wildside.

Contenuti correlati : Wildside Amazon Prime Video

Commenti

Log in o crea un account utente per inviare un commento.

EDITORIALISTI

  • 10 Giugno 2019
    Quest’estate, andiamo al cinema
    Chi è andato al cinema in questi mesi avrà sicuramente visto proiettato con costanza un trailer di incentivo ad andare...
Stefano Radice

ACCADDE OGGI

  • 15 Ottobre 2010
    Rulli, pace fatta con l’Anica
    Una legge cinema, tassa di scopo e misure di agevolazioni fiscali. Sono queste le principali battaglie presentate da Stefano Rulli, presidente dell’Associazione 100 autori.

Ricevi la Newsletter!

Cinema

Quando invii il modulo, controlla la tua inbox per confermare l'iscrizione

Privacy Policy