10 Giugno 2015  10:10

È allarme ransomware

Elena Reguzzoni
È allarme ransomware

Cresce il numero di hacker che attaccano i device per poi chiedere un riscatto. McAfee parla di un aumento del 165% nel Q1

È sempre più grande la minaccia del 'ransomware' ovvero di quello che potremmo definire un sequestro virtuale del proprio device. Gli hacker infatti prima attaccano una serie di pc e di smartphone e poi come nei rapimenti degli anni ’70 chiedendo un riscatto ai suoi proprietari che diversamente non avranno più accesso a tutti i dati ivi contenuti. Secondo l’ultimo rapporto di McAfee il fenomeno da russo sta diventano mese dopo mese sempre più globale, tanto che i casi sono cresciuti di una volta e mezza (+165%) nel primo trimestre di quest’anno grazie a email di aggancio definite di qualità e soprattutto alla diffusione di una nuova famiglia di questo malware che è difficile da rilevare e propone una sorta di meccanismo di diffusione a piramide per poter riscattare il proprio device.

Contenuti correlati : attacco rapimenti ransomware minaccia McAfee hacker pc smartphone device
Iscriviti alla nostra newsletter

Commenti

Log in o crea un account utente per inviare un commento.

Ricevi la Newsletter!

Consumer Electronics

Quando invii il modulo, controlla la tua inbox per confermare l'iscrizione

Privacy Policy

ACCADDE OGGI