11 Luglio 2013  11:12

Emilia Romagna al terzo posto per raccolta Raee

TBES
Emilia Romagna al terzo posto per raccolta Raee

Per la prima volta in cinque anni però emerge una contrazione dei volumi raccolti

Anche per il 2012 l'Emilia Romagna è la terza regione italiana per raccolta dei rifiuti da apparecchiature elettriche ed elettroniche (Raee). E’ quanto emerge dal Rapporto Raee 2012 presentato nei giorni scorsi dall’assessore regionale all'Ambiente e alla riqualificazione urbana Sabrina Freda.
Nel corso dello scorso anno, in Emilia Romagna sono state gestite oltre 23mila tonnellate di materiale proveniente da elettrodomestici o cellulari: con una media pro capite di 5,34 Kg, ben superiore a quella nazionale che non va al di là dei 4 Kg.
Ciò nonostante, in linea con quanto già evidenziato a livello di media nazionale, anche in questa regione per la prima volta in cinque anni è emersa una contrazione dei volumi raccolti, motivata in parte dalla contrazione dei consumi in parte dall’aumento dei prezzi delle materie prime che ha portato a una ricerca sempre più diffusa del riciclo di materiali speciali.
Per quanto riguarda i cinque raggruppamenti, il primato di raccolta spetta a Tv e monitor (R3) con oltre 7,2 tonnellate, seguito dai grandi bianchi (R2) con oltre 6,7 tonnellate e dagli apparecchi refrigeranti con (R1) con oltre 5,3 tonnellate. Buoni risultati anche per i piccoli elettrodomestici (R4), che totalizzano poco più di 3,7 tonnellate.

Iscriviti alla nostra newsletter

Commenti

Log in o crea un account utente per inviare un commento.

Ricevi la Newsletter!

Consumer Electronics

Quando invii il modulo, controlla la tua inbox per confermare l'iscrizione

Privacy Policy

ACCADDE OGGI