13 Marzo 2015  15:06

Gli italiani sono 2.0

Elena Reguzzoni
Gli italiani sono 2.0

Il report Digital Trends di Microsoft confermano comportamenti evoluti nei confronti della tecnologia, anche superiori alla media

Microsoft ha divulgato la nuova edizione della ricerca Digital Trends 2015 – condotta in 13 Paesi di tutto il mondo, compresa l’Italia – che rivela i cambiamenti più significativi nel rapporto tra i consumatori e la tecnologia. Ebbene rispetto ai trend emersi dal report Microsoft Digital Trends 2015, gli italiani si ritagliano un ruolo da protagonisti, con risultati spesso superiori alla media dei Paesi europei coinvolti nell’indagine e a volte anche oltre la media globale. Ciò accade nell’ambito della capacità di gestione delle informazioni personali online, ma anche in altri. “Il loro livello di utilizzo di dispositivi e applicazioni per tracciare, scaricare e analizzare i dati è il più alto in Europa (41%), a fronte di una media dell’area pari al 23% e in contrapposizione alla Svezia (solo 14%). Allo stesso modo, gli italiani più degli altri cittadini europei non sanno concretamente come impiegare i dati rilevati (29,1% contro 28,3%). Inoltre, il 74,8% degli italiani vorrebbe oggetti legati alla quotidianità capaci di tracciare i dati (come macchine e case smart), a fronte di una media europea del 54% e globale del 60%” precisa una nota. Sul fronte dei prodotti wearable e dell’Internet delle Cose la ricerca evidenzia che “a livello mondiale tre quarti degli intervistati (il 74%) usa tecnologie indossabili – un incremento del 13% rispetto al 2013 - e più della metà (il 60%) è interessato all’Internet of Things. Nonostante lo sviluppo registrato, le persone ammettono di non sapere con certezza come utilizzare queste tecnologie per migliorare le proprie prestazioni: meno di un terzo (il 28%) le usa per definire attività e obiettivi, mentre un altro terzo (ancora il 28%) afferma di non aver mai utilizzato i dati così ottenuti. Visto che le persone devono confrontarsi con una mole crescente di informazioni e sono sempre più alla ricerca di strumenti che li aiutino a individuare i dati più pertinenti: quasi due terzi (il 63%, con un incremento dell’8% rispetto al 2013) sono interessati a una tecnologia che in futuro possa offrire un servizio di questo tipo, nel nostro Paese ben il 79% dei rispondenti. “Di fatto, si registra un aumento dell’attenzione verso tecnologie in grado di proporre suggerimenti e raccomandazioni su nuove esperienze, nuove connessioni e nuove cose da fare in base ai propri interessi personali: dal 50% del 2013 si è passati al 53% . In Europa con il 65% l’Italia è seconda solo alla Russia 66%” aggiunge la nota: “Inoltre, con l’aumentare della quantità di dati archiviati online, le persone cercano assistenza nella gestione delle informazioni. L’interesse per i servizi digitali in questo contesto è aumentato di 7 punti percentuali rispetto al 2013 (dal 73% all’80%), ma il proprietario dei dati pretende di avere il controllo finale: il 57% nel mondo e il 64% in Italia desidera poter stabilire il tempo di permanenza online delle informazioni condivise”. Le persone vogliono anche un’esperienza unificata tra le proprie esperienze nella vita reale e quelle online. Le persone sono interessate a plasmare e a progettare prodotti e servizi in base alle proprie esigenze e ai propri interessi: il 55% degli intervistati è pertanto più propenso ad acquistare da un’azienda che consenta di avere un ruolo attivo nella personalizzazione dei prodotti. In Italia questa preferenza sale al 64%. Infine, la ricerca ha confermato che il richiamo dei social network come “un’unica soluzione valida per tutto” sta perdendo terreno, poiché le persone usano canali digitali diversi e specializzati, più adatti alle esigenze e alle attività specifiche di un dato momento (incremento dal 41% del 2013 al 48% di oggi).

Contenuti correlati : Digital Trends report Microsoft tecnologia consumatori rapporto

Comments

Log in o crea un account utente per inviare un commento.

Ricevi la Newsletter!

Consumer Electronics

Quando invii il modulo, controlla la tua inbox per confermare l'iscrizione

Privacy Policy

ACCADDE OGGI

  • 12 Novembre 2002
    Epson: videoproiettori in bundle con Xbox
    Epson ha realizzato una promozione in collaborazione con Microsoft grazie alla quale, fino al 31 dicembre, chi acquista un videoproiettore Epson modello...