02 Agosto 2016  09:36

“Grande potenza, da mirare”

Elena Reguzzoni
“Grande potenza, da mirare”

Massimiliano Giorgino

Massimiliano Giorgino, d.g. di Vesit spa dallo scorso giugno sintetizza così le priorità del distributore della turca Vestel sul mercato Italia

“Abbiamo una grande potenza, non solo industriale, e le quote di mercato che abbiamo raggiunto nel mercato Tv ne sono un’evidente dimostrazione, ma questa forza produttiva e di portfolio marchi ora va organizzata e mirata per massimizzarne gli effetti. Questa sarà una delle nostre priorità” dichiara a e-duesse Massimiliano Giorgino, dallo scorso giugno a capo di Vesit spa – il distributore sul mercato Italia della turca Vestel - in qualità di direttore generale. “Nel dettaglio il bruno e il bianco rimangono i nostri mercati core, aree di business che dobbiamo sviluppare attraverso in primo luogo una definizione di un’architettura dei marchi più strutturata al fine di tracciare sinergici posizionamenti di marchio ai quali far corrispondere coerenti piani commerciali e distributivi. Abbiamo, infatti, una forza produttiva che non va sottolineata, ma anche un portfolio brand molto ampio che va ora utilizzato in un’ottica di medio periodo, non di spot business. Ciò, tra l’altro può solo fare bene al nostro profit e a quello dei nostri partner commerciali. L’obiettivo è di arrivare a politiche non solo per marchio, ma quasi per cliente” prosegue il manager che ha alle spalle una lunga esperienza nel mondo telefonia, sia lato operatori sia vendor, e poi - dal 2009 - nel bianco, nel dettaglio al marketing di Indesit Company, gli ultimi due anni nella filiale turca dell’azienda di Fabriano. “Sul bruno siamo cresciuti molto nell’ultimo anno e mezzo, questa crescita va però ora consolidata e organizzata, anche alla luce dell’accordo di licenza esclusiva siglato sul marchio Hitachi con Unieuro e di ulteriori possibili novità all’orizzonte. Sul bianco i margini di sviluppo sono tuttora importanti. Evidenzio che come sulla CE anche sul grande elettrodomestico – in particolare cottura e lavaggio – abbiamo dimostrato che il prodotto c’è: dobbiamo quindi anche in questa categoria mirare questa nostra potenza di fuoco dandoci obiettivi precisi e continuativi su tutti i tre canali – mobilieri, gd del mobile ed insegne electrical – che già copriamo” aggiunge Giorgino. Ovviamente per il dg di Vesit a tutto ciò deve corrispondere lo sviluppo dell’organizzazione interna e di processi più strutturati: “Come già detto, questa società è cresciuta molto e in tempi brevi, ebbene sia la mole operativa che oggi processiamo, e le posizioni che abbiamo raggiunto, sia gli obiettivi che abbiamo richiedono di strutturaci al meglio. L’altro traguardo è quello di iniziare a lavorare sull’equity almeno dei marchi più importanti, come Telefunken, “muovendo i primi passi in una comunicazione al consumatore, iniziando dal digitale, senza dimenticare, per finire, che già oggi Vesit spa copre anche aree di business a impronta BtoB che richiedono però oggi più che mai una riflessione e un approccio più profondo. In sintesi, la grande potenza di fuoco di cui disponiamo va oggi mirata e organizzata, anche per evitare di ’sparare’ in troppe direzione” conclude Giorgino.

Schermata-2016-08-02-a-08.32.23
Contenuti correlati : Massimiliano Giorgino Vestel Vesit distributore TV bruno bianco
Iscriviti alla nostra newsletter

Commenti

Log in o crea un account utente per inviare un commento.

Ricevi la Newsletter!

Consumer Electronics

Quando invii il modulo, controlla la tua inbox per confermare l'iscrizione

Privacy Policy

ACCADDE OGGI