12 Novembre 2014  10:33

Huawei nella Top 100 Global Innovators 2014

Gianfranco Caccamo
Huawei nella Top 100 Global Innovators 2014

L’azienda cinese, inserita nella classifica di Thomson Reuters, investe annualmente circa il 10% del suo fatturato in ricerca e sviluppo

Huawei ha annunciato che è stata inserita nella classifica “Top 100 Global Innovators 2014” realizzata annualmente da Thomson Reuters. La top list che comprende le aziende mondiali che si sono distinte nel campo dell’innovazione, tenendo conto del volume complessivo dei brevetti, del tasso di successo nel rilascio, della portata globale del portfolio e della loro influenza nel mercato di riferimento. “Sono stati circa 7.000 i brevetti di invenzione e 1.000 di design depositati dal Consumer Business Group di Huawei nel solo mese di agosto 2014” afferma la società cinese che investe ogni anno circa il 10% del fatturato globale in ricerca e sviluppo. «Uno dei segreti del successo che ci accompagna nella nostra espansione globale è stato e continua a essere il grande impegno in ricerca e innovazione. Il riconoscimento da parte di Thomson Reuters conferma questo impegno», ha commentato Shao Yang, vice president marketing del Consumer Business Group di Huawei. «Forti dei risultati dei nostri investimenti, capaci di tradursi in prodotti di punta come Huawei Ascend Mate7 e Huawei Ascend P7, accolti con entusiasmo a livello globale, guardiamo al domani con determinazione per continuare a creare prodotti innovativi e renderli accessibili ai nostri clienti in tutto il mondo».

Contenuti correlati : Huawei Top 100 Global Innovators 2014 Thomson Reuters ricerca e sviluppo invenzione design Huawei Ascend Mate7 Huawei Ascend P7

Commenti

Log in o crea un account utente per inviare un commento.

Ricevi la Newsletter!

Consumer Electronics

Quando invii il modulo, controlla la tua inbox per confermare l'iscrizione

Privacy Policy

ACCADDE OGGI

  • 20 Settembre 2006
    Toshiba: ritiro dei notebook con batterie Sony
    Dopo l’iniziativa di Apple e Dell che nei giorni scorsi avevano ritirato dal mercato quasi 6 milioni di computer portatili, anche Toshiba ha annunciato ieri il ritiro di 340.