27 Aprile 2015  10:58

Il Q3 2015 di Microsoft tra alti e bassi

Gianfranco Caccamo
Il Q3 2015 di Microsoft tra alti e bassi

Vendite positive per la divisione mobile e cloud, male Xbox e, in attesa di Windows 10, anche il software è in calo

Il terzo trimestre 2015 di Microsoft è stato per certi versi positivi il fatturato ad esempio è stato al di sopra delle aspettative degli analisti arrivando a 21,7 miliardi di dollari, contro il 21,1 milardi di dollari delle stime. Anche i ricavi sono cresciuti del 6% rispetto allo stesso periodo dell’anno precedente. L’utile netto invece è calato del 12% attestandosi a 4,98 miliardi di dollari. Una diminuzione sulla quale pesa tra le altre cose sia la forza del dollaro sia le spese per la ristrutturazione e integrazione della divisione mobile, acquisita da Nokia. Divisione che però sembra aver registrato a volume una crescita del 18% con 8,6 milioni di smartphone Lumia venduti, in calo però del -16% a valore, dovuto al successo della fascia bassa, come i modelli Lumia 435 e 532. Positive le vendite del tablet Surface con una crescita a valore del 44% rispetto al trimestre del 2014, raggiungendo il 713 milioni di dollari. Bene anche la divisione cloud, con un fatturato che raddoppia, grazie a Office 365, come affarma il Ceo «I clienti continuano a scegliere Microsoft per trasformare il loro business, e come risultato abbiamo visto una crescita incredibile in tutti i nostri servizi cloud in questo trimestre». In sofferenza la divisione gaming, ovvero Xbox One che non è riuscita a ridurre il gap con la diretta concorrente PS4 e registra un fatturato in calo del -24% . Anche la divisione software, in attesa dell’uscita di Windows 10 e del nuovo Office, cala del -41%.

Contenuti correlati : Vendite mobile cloud Xbox Windows 10 software Microsoft Lumia
Iscriviti alla nostra newsletter

Commenti

Log in o crea un account utente per inviare un commento.

Ricevi la Newsletter!

Consumer Electronics

Quando invii il modulo, controlla la tua inbox per confermare l'iscrizione

Privacy Policy

ACCADDE OGGI