17 Dicembre 2019  10:47

Italiani, lo smartphone piace anche ai senior

Aldo Cattaneo
Italiani, lo smartphone piace anche ai senior

Il Global Mobile Consumer Survey 2019 di Deloitte dice che il 93% degli italiani ne possiede uno, e anche gli ultrasessantenni non ne fanno più a meno

Deloitte ha presentato i risultati italiani della Global Mobile Consumer Survey 2019, una ricerca che coinvolge oltre 44.000 partecipanti in 28 Paesi di 6 continenti (in Italia su un campione rappresentativo di 2mila persone tra i 18 e i 75 anni), per monitorare trend, abitudini di acquisto e comportamenti degli utenti in ambito smartphone. Il 93% degli italiani possiede uno smartphone, una cifra in crescita dell'1% rispetto al 2018, anche gli ultrasessantenni non ne fanno più a meno (dal 2018, + 6 punti percentuali per la fascia 65-75 anni). Tra gli under 34, un italiano su 4 ha uno smartwatch e/o una fitness band. Cresce il numero di dispositivi intelligenti nelle case degli italiani (+6% dal 2018), indice di una tendenza all’integrazione delle tecnologie smart nel medesimo nucleo familiare. Si inizia con una smart TV e si prosegue con i voice-assisted speaker per integrare l’IoT in tutta la casa: 3 italiani su 5 sono disposti a spendere 17 euro al mese per controllare e gestire la propria casa dallo smartphone. Negli ultimi due anni e mezzo il mercato della telefonia mobile in Italia ha vissuto profondi cambiamenti e le abitudini dei consumatori sono mutate: 1 giovane su 2 si connette a Internet in casa indifferentemente da linea fissa (Wi-Fi) o mobile grazie alla disponibilità di giga illimitati inclusi nelle offerte, senza più provare “l’ansia da risparmio dei giga”. 2 giovani su 5 non vedono l’ora di passare al 5G e ripongono elevate aspettative sulle performance di rete e sui servizi fruibili. L’utilizzo dello smartphone, già forte nella visualizzazione di media di breve durata, sta evolvendo verso contenuti più impegnativi: oltre un terzo degli under 34 guarda contenuti in streaming direttamente da mobile. 1 italiano su 2 è un mobile gamer, non solo uomini e non solo ragazzi: lo smartphone avvicina tutti i target ai videogiochi grazie alla varietà di giochi a disposizione. Il mobile gaming ha anche un effetto moltiplicatore: il 15% del campione effettua acquisti in-app per equipaggiamenti o sbloccare la versione full del gioco spendendo circa 20 euro al mese.

Contenuti correlati : Global Mobile Consumer Survey 2019 Deloitte smart home smartphone smartwatch 5g videogame
Iscriviti alla nostra newsletter

Ricevi la Newsletter!

Consumer Electronics

Quando invii il modulo, controlla la tua inbox per confermare l'iscrizione

Privacy Policy

ACCADDE OGGI