17 Marzo 2016  09:16

Nuovo stop nell’operazione Foxconn-Sharp

Elena Reguzzoni
Nuovo stop nell’operazione Foxconn-Sharp

Il colosso taiwanese avrebbe ‘preso’ tempo per ulteriori verifiche sull’ultimo quarter dell’azienda giapponese

Sempre più complesso il percorso di risanamento e di rilancio di Sharp. Diverse fonti infatti hanno confermato che ci sarebbe un ulteriore ostacolo nell’operazione Foxconn-Sharp dal momento che la società taiwanese avrebbe richiesto ulteriori dati e attivato nuove verifiche sull’ultima trimestrale. Così dopo che la firma del dossier da oltre 5 miliardi di euro aveva visto un primo congelamento dopo l’annuncio dell’accordo di fine febbraio a seguito di un potenziale innalzamento delle perdite rispetto alle stime, ora arriva un nuovo stand-by che non fa certo bene al colosso giapponese.

Contenuti correlati : Sharp Foxconn Giappone Taiwan accordo verifiche perdite
Iscriviti alla nostra newsletter

Commenti

Log in o crea un account utente per inviare un commento.

Ricevi la Newsletter!

Consumer Electronics

Quando invii il modulo, controlla la tua inbox per confermare l'iscrizione

Privacy Policy

ACCADDE OGGI