07 Luglio 2016  16:02

Remedia, nel 2015 raccolti quasi 40 mila tonnellate di Raee

Gianfranco Caccamo
Remedia, nel 2015 raccolti quasi 40 mila tonnellate di Raee

Il 92% dei volumi di rifiuti tecnologici sono stati destinati a riciclo e recupero energetico

Remedia ha presentato il Green Economy Report. 39.817 sono le tonnellate di rifiuti tecnologici raccolti complessivamente da Remedia nel 2015 di cui ben il 92% dei volumi trattati è stato destinato a riciclo e recupero energetico. Nel 2015 Remedia ha contribuito a ridurre i costi di importazione di materie prime per un valore complessivamente stimato in circa 16 milioni di euro mentre ammonta a 9,7 milioni di euro il valore economico distribuito dal Consorzio sulla filiera del riciclo. Il rapporto oltre a evidenziare i risultati delle attività di Remedia, evidenzia l’impatto del sistema di riciclo dei RAEE in Europa e in Italia. A livello Europeo, infatti, si stima che grazie al riciclo dei RAEE si possono evitare 2,9 milioni di tonnellate di CO2eq, di cui il principale contributo, con il 51,8%, è dato dai grandi elettrodomestici. Nel nostro Paese invece il riciclo dei RAEE in Italia nel 2015 ha permesso di evitare invece l'emissione di circa 550 mila tonnellate di CO2eq. Nel 2015 Remedia ha gestito 33.300 tonnellate di RAEE domestici (83,7%) raccolti in 698 Centri di Raccolta comunali, 3.600 tonnellate di RAEE professionali (9,1%) e 2.900 tonnellate di pile e accumulatori (7,3%), oltre a 600 tonnellate di altri tipi di rifiuti. Il risparmio in termini di emissioni CO2eq evitate è stato pari a quasi 205 mila tonnellate, grazie anche al corretto smaltimento dei CFC (che hanno contribuito con per il 72%). Parlando di recupero di rifiuti tecnologici, un dato interessante evidenziato dal Rapporto indica che ben l’88,4% dei rifiuti tecnologici raccolti e trattati da Remedia è stato avviato al recupero di materia ed il 3,1% trasformato in energia: il dato particolarmente significativo che ne consegue è che solo l’8,1% è destinato allo smaltimento finale in discarica mentre lo 0,4% alla termodistruzione.

Dal punto di vista dei materiali l’analisi evidenzia nel dettaglio un recupero del 21% di plastica, 20% di vetro, un 6% di altra categoria ed un 53% di metalli. Di questi ultimi la stragrande maggioranza (77,7%) consiste in acciaio e ferro, mentre il piombo è recuperato con un 9,1%, l’alluminio con il 6,3% ed il rame con il 6,2%.

 

Contenuti correlati : recupero energetico Remedia tonnellate Raee rifiuti tecnologici riciclo RAEE
Iscriviti alla nostra newsletter

Commenti

Log in o crea un account utente per inviare un commento.

Ricevi la Newsletter!

Consumer Electronics

Quando invii il modulo, controlla la tua inbox per confermare l'iscrizione

Privacy Policy

ACCADDE OGGI