16 Gennaio 2019  09:42

Smartphone, per Credit Suisse “produzione ai livelli del 2013”

Emanuela Sesta
Smartphone, per Credit Suisse “produzione ai livelli del 2013”

Produzione di smartphone in calo per il Q1 2019? Per Crediti Suisse sì

In una nota della banca svizzera inviata ai propri investitori, si proietta un calo produttivo del 19% per il Q1

Una recente nota agli investitori della banca svizzera Credit Suisse - pubblicata da Business Insider – proietta una tendenza non positiva sulle prestazioni del primo trimestre della telefonia mobile. Più nel dettaglio, secondo gli analisti, la produzione di questi device è destinata a flettere del 19% fra gennaio e marzo, tornando quindi ai livelli del 2013. Un dato che ovviamente coinvolge tutti le aziende del settore. A preoccupare è il dato tendenziale che svela come appunto la produzione sia probabilmente destinata a flettersi per il quinto anno consecutivo, anche se – va specificato - il Q1 non è propriamente il momento di vendita più congeniale per la categoria smartphone e i brand “spingono” a metà dell’anno, per prepararsi alla stagione dello shopping natalizio.

 

Quel che è certo è che si attende i dati finanziari di Apple, attesi il prossimo 29 gennaio, dopo le notizie delle scorse settimane relative al calo prima dei ricavi e poi produttivo comunicato.

Contenuti correlati : smartphone produzione proiezioni Apple

Ricevi la Newsletter!

Consumer Electronics

Quando invii il modulo, controlla la tua inbox per confermare l'iscrizione

Privacy Policy

ACCADDE OGGI