28 Ottobre 2015  11:31

Sony si rafforza sui sensori

Aldo Cattaneo
Sony si rafforza sui sensori

Il gruppo acquisirà alcuni impianti di semiconduttori di proprietà Toshiba per aumentare la sua capacità produttiva nel settore dei sensori di immagine CMOS

Sony Corporation e Toshiba Corporation hanno annunciato di aver siglato un memorandum di intesa non vincolante che conferma la loro intenzione di negoziare il trasferimento a Sony di alcuni impianti di semiconduttori di proprietà Toshiba. Dopo il trasferimento, Sony prevede di operare nel sito come un impianto di produzione di Sony Semiconductor Corporation, una consociata interamente controllata da Sony, soprattutto per la produzione di sensori per immagini CMOS. Questa acquisizione consentirà a Sony di aumentare la sua capacità produttiva nel settore dei sensori di immagine CMOS, in cui è prevista un'ulteriore crescita del mercato in particolare in ambito smartphone. Infatti Sony è uno dei principali fornitori dei sensori fotografici equipaggiati sui dispositivi delle altre aziende, come Apple, Samsung, Motorola, Xiaomi ecc. Per il futuro il gruppo sembra aver intenzione di puntare ancor di più su questo ambito. Toshiba e Sony puntano a completare il trasferimento entro l'anno fiscale che termina 31 marzo 2016, fatte salve le approvazioni normative richieste. Il costo dell’operazione ammonterebbe a circa 166 milioni di dollari.

Contenuti correlati : semiconduttori Toshiba CMOS Sony sensori

Commenti

Log in o crea un account utente per inviare un commento.

Ricevi la Newsletter!

Consumer Electronics

Quando invii il modulo, controlla la tua inbox per confermare l'iscrizione

Privacy Policy

ACCADDE OGGI

  • 17 Ottobre 2007
    Apple: Orange distribuirà iPhone in Francia
    Apple ha annunciato che ha raggiunto un accordo con l'operatore francese Orange per la vendita dell'iPhone, il cui lancio in Francia è atteso per il prossimo 29 novembre.