01 Dicembre 2014  11:56

La tecnologia indossabile Hiris vince la prima Smart Home Hackaton

Silvia Mussoni
La tecnologia indossabile Hiris vince la prima Smart Home Hackaton

Il progetto è delle tre start up italiane Apio, Circle Garage e SpotSoftware

A vincere la prima edizione della competizione Smart Home Hackaton, rivolta a start up e giovani innovatori sul tema della casa connessa, è stato Hiris, lavoro firmato dalle tre start up italiane Apio, Circle Garage e SpotSoftware. Hiris, che consiste in un progetto di tecnologia indossabile per controllare i dispositivi della casa con un gesto della mano, si è distinto tra 115 partecipanti. Attraverso un orologio o un bracciale collegato alla rete domestica, che reagisce a una serie di movimenti preimpostati, Hiris permette il controllo a distanza di oggetti collegati alla rete. Ciò che consente di fare è, dunque, ad esempio, alzare le tapparelle con un gesto, cambiare la temperatura del termostato della casa o accendere e spegnere le luci. Il contest è stato organizzato da Energy@home (associazione senza fini di lucro, composta da 23 player industriali che studiano tecnologie e modalità per dare vita a nuovi prodotti e servizi per l’efficienza energetica della casa) con I3P, Incubatore d'Imprese Innovative del Politecnico di Torino. Fabio Bellifemine, direttore di Energy@home, ha dichiarato: «La partecipazione a questo primo concorso di idee è stata entusiastica, segno che il tema della smart home riscuote un grande interesse. Abbiamo premiato Hiris perché interpreta al meglio il tema della casa interconnessa sfruttando una tecnologia indossabile che si basa su gesti semplici, e quindi è accessibile anche alle persone che hanno problemi motori».

Contenuti correlati : indossabile Hiris Smart Home Hackaton Smart Home Hackaton Energy@home Apio Circle Garage SpotSoftware start up casa connessa premio
Iscriviti alla nostra newsletter

Commenti

Log in o crea un account utente per inviare un commento.

EDITORIALISTI

  • 28 Aprile 2020
    Il design che non si arrende
    Mentre chiudiamo questo numero, il decreto in vigore impone il lockdown fino al prossimo 3 maggio.
Arianna Sorbara - Progetto Cucina

ACCADDE OGGI

Ricevi la Newsletter!

Cucine e Built In

Quando invii il modulo, controlla la tua inbox per confermare l'iscrizione

Privacy Policy