04 Novembre 2014  11:02

Aires registra nel Q3 segnali di ripresa, soprattutto grazie alla telefonia e al ged

Elena Reguzzoni
Aires registra nel Q3 segnali di ripresa, soprattutto grazie alla telefonia e al ged

Alessandro Butali

“Con questi ultimi risultati, possiamo finalmente prendere un bel respiro per affrontare con speranza l’ultimo trimestre dell’anno” ha commentato Alessandro Butali

Aires ha diffuso i dati del Q3 raccolti sul perimetro dei propri associati con il supporto di Accenture e relativi sia alle vendite al dettaglio sia ai volumi di grossismo e di ridistribuzione generati dalle varie insegne. Ebbene, da Luglio a Settembre 2014, l’intero comparto dei technical goods ha registrato una crescita dell’1,4% rispetto allo stesso periodo 2013, raggiungendo un fatturato totale di 2.290 milioni di euro. L’associazione evidenzia che se nei mesi di Luglio (-0,2%) e di Agosto (-0,3%) c’è stata “una sostanziale continuità con i dati registrati negli stessi mesi del 2013, nel mese di Settembre le vendite hanno segnato un incoraggiante crescita, pari al 4,1%, dato trainato dalle performance eccezionali del settore telefonia (+27,9%) e dei grandi elettrodomestici (+7,4)”. “In uno scenario ancora drammaticamente difficile, questi dati ci danno un piccolo segnale positivo che dobbiamo valorizzare e usare come antidoto ai momenti di sconforto che, purtroppo talvolta, colpiscono gli imprenditori del nostro settore. Auspichiamo ovviamente che il prossimo, cruciale, trimestre confermi e consolidi questa inversione di tendenza” ha dichiarato Alessandro Butali, presidente di Aires che poi ha continuato: “La crescita straordinaria delle vendite del settore telefonia è un dato che va interpretato principalmente alla luce del lancio di nuovi prodotti che, proprio nel mese di Settembre, si sono affacciati sul mercato italiano. Buona anche la crescita del comparto ged, sempre trainato egregiamente dal bonus legato alle ristrutturazioni. La categoria dell’home comfort ha segnato invece un crollo del 43,9%, dovuto principalmente ad una estate straordinariamente fredda che ha, di fatto, bloccato le vendite dei condizionatori domestici. Bene, nel complesso, questo terzo trimestre che riporta in crescita i dati annuali del settore”. Aires ha inoltre precisato l’andamento dei singoli comparti merceologici rispetto allo stesso periodo 2013: la consumer electronics nel terzo trimestre è rimasto sostanzialmente stabile con un +0,7%; l’home comfort ha segnato un drastico -43,9%; l’IT si è fermato ad un -7,3%, la telefonia continua il trend in ascesa con un +19,1%, l’entertainment è positivo con un +13,4%, il bianco ha fatto registrare un +2,8%, così come il ped”. Analizzando i dati progressivi del 2014, Aires evidenzia che da Gennaio a Settembre, il mercato è sostanzialmente stabile, o in lievissima positività: +0,4%: “Le performance positive di questo ultimo trimestre hanno infatti invertito la tendenza, passando da un segno negativo a uno positivo: i dati del primo semestre segnavano infatti un calo dello 0,2%. Con questi ultimi risultati, possiamo finalmente prendere un bel respiro per affrontare con speranza l’ultimo trimestre dell’anno che, per il nostro settore, rappresenta quello più significativo in termini di fatturato”, ha concluso Butali.

Contenuti correlati : aires alessandro butali dati di mercato accenture

Comments

Log in o crea un account utente per inviare un commento.