25 Febbraio 2015  15:51

Prodotti e qualità sono importanti, ma non bastano

Gianfranco Caccamo
Prodotti e qualità sono importanti, ma non bastano

Un’indagine di Centromarca evidenzia come oggi gli shopper “seguono” le marche innovative, ma che soprattutto si rapportano con il proprio cliente attraverso una comunicazione sincera e veritiera

Il peso di un brand ha sempre un ruolo importante nelle scelte di acquisto dei consumatori, ma oggi non basta. Secondo la ricerca “Il valore della qualità. Prodotti di marca: le aspettative dei consumatori”, presentato da Centromarca e realizzato da Added Value, il 60% degli intervistati ha affermato che è attento al rapporto qualità-prezzo, che prima di effettuare l’acquisto valuta alternative e si informa sui prodotti, e che è disposto a pagare di più per un prodotto che lo soddisfa pienamente. L’indagine, che è stata realizzata attraverso il sito della rivista “Oggi”, ha interessato diversi settori - Food, Cura della persona, Cura della Casa e Elettrodomestici e High Tech - sugli aspetti fondamentali che caratterizzano le marche agli occhi dei consumatori, in particolare le caratteristiche dei prodotti, l’iconografia (cioè la comunicazione) e il valore. Per quanto riguarda il settore Elettrodomestici e High Tech è emerso che i brand devono offrire prodotti innovativi (41%), con alto standard di qualità (59%), che presentino soluzioni che semplifichino la vita (32%) e devono offrire un efficiente servizio di assistenza (49%). Riguardo all’iconografia, le aziende devono comunicare sempre in modo sincero e veritiero (71%), ma è anche essenziale avere pubblicità con informazioni sui prodotti (49%). È emerso infatti che al centro dei valori della marca oggi deve esserci il rapporto con il consumatore, il brand deve essere vicino al suo cliente (49%) ma deve essere una “relazione” in cui si privilegia affidabilità (46%), mantenendo le promesse (43%) e l’onesta (37%). Fondamentale per le aziende di elettrodomestici e high tech è, anche, esprimere innovazione attraverso la creatività, la fantasia e l’intelligenza. Non da ultimo il consumatore apprezza molto che la produzione sia localizzata in Italia (52%), che il brand assuma e investa sui giovani (58%), ma anche che gli impianti hanno un basso impatto ambientale (54%). In sostanza «Oggi siamo di fronte a un consumatore smart e molto attento» afferma Angelo Trocchia, presidente e a.d. di Unilever Italia e consigliere di Centromarca che aggiunge «Il lavoro delle aziende di marca è più difficile, ma anche più bello. Da una parte dobbiamo impegnarci costantemente per trattenere i nostri clienti, dall’altra dobbiamo puntare a conquistarne sempre di nuovi, portandoli il più vicino possibile al nostro lavoro. Prodotto e qualità sono importanti, ma non bastano: il consumatore vuole avere un rapporto emozionale con la marca».

 

Contenuti correlati : Prodotti Centromarca scelta qualità brand acquisto consumatore

Commenti

Log in o crea un account utente per inviare un commento.