20 Maggio 2015  10:00

“Usare linguaggi promozionali diversi paga”

Elena Reguzzoni
“Usare linguaggi promozionali diversi paga”

Giancarlo Nicosanti, conferma i risultati positivi (e non solo di vendite) della 2a edizione dell’operazione “Giù pesante” di Unieuro

I risultati sono stati buoni, ma come aggiunge subito Giancarlo Nicosanti, a.d. di SGM distribuzione: “con un’operazione come ‘Giù pesante’ era abbastanza prevedibile. Ovviamente pianificare due week end al netto d’iva comporta investimenti importanti, quindi siamo soddisfatti, ma questo non vuol dire che sarà un tipo di promo che abbiamo in programma al momento di replicare nell’anno. Se ne riparlerà casomai nel 2016”. Quello che però il manager ha tenuto a sottolineare è “la validità della strategia promozionale che stiamo applicando in cui parliamo linguaggi promozionali e comunicazioni diversi: questo ci sta pagando sia in termini di vendite sia di branding. Il percorso che deve fare l’insegna Unieuro è lungo, abbiamo da fare ancora molto, ma certo operazioni promozionali come ‘Giù pesante’ o quella con il Companion di Moulinex e le modalità con cui abbiamo voluto comunicarle hanno un forte effetto”. Ovviamente la seconda edizione dell’operazione promozionale al netto d’Iva è stata pianificata a Maggio dove la catena di Forlì (come gli altri retailer del canale) si sta confrontando con controcifre importanti legate alle attività promo dei Mondiale del 2014: “non l’abbiamo certo programmata contro gli altri competitor. Noi costruiamo oggi come ieri il nostro piano d’attività guardando a massimizzare i risultati del nostro bilancio e sui nostri bacini. Anche la scelta dei due weekend è stata voluta per avere due momenti promozionali a breve distanza soprattutto perché da un punto di vista marketing sembrava essere una soluzione vincente e così effettivamente è stato”. Nicosanti conferma infine che la categoria dei Tv è stata quella che rispetto alle settimane precedenti ha segnato il balzo di sell out più importante: “ma, devo dire che tutte le categorie hanno segnato sviluppi evidenti, incluso il ped o gli accessori che grazie alla soglia di accesso di 100 euro, hanno riportato un innalzamento della battuta media. Un risultato positivo dal momento che ogni attività promozionale deve essere pensata per avere l’impatto da una parte più alto sul consumatore, ma dall’altra più basso sulle redditività”.

Contenuti correlati : Giancarlo Nicosanti SGM distribuzione operazione promozione strategia risultati

Commenti

Log in o crea un account utente per inviare un commento.