24 Aprile 2019  11:46

Da una mamma per le mamme

Silvia Balduzzi
Da una mamma per le mamme

Samantha Bufaino, titolare di Miobimbo di Carpaneto Piacentino, racconta il progetto alla base del suo concept store di successo

Partiamo dalla nascita e della storia del punto vendita. Quando è stato fondato, con quali obiettivi e come è organizzato oggi?

Quando sognavo di avere uno store di abbigliamento per bambini, lo immaginavo proprio così. Un negozio dai colori delicati, dove ogni mamma avrebbe potuto rilassarsi e concedersi qualche minuto di svago con il suo bambino. Ho sempre voluto un punto vendita di abbigliamento a misura di mamma, nato da una mamma per le mamme. Da qui anche il nome Miobimbo, ogni bimbo fa parte della sua mamma, è tutto suo. Miobimbo, nasce nel 2015, da una mia idea: dopo anni alle dipendenze come impiegata e dopo essere diventata mamma, ho deciso di realizzare il mio sogno, aprendo la mia attività. Da qui proviene anche la filosofia di Miobimbo, non voler creare un semplice negozio di abbigliamento per bambini, ma uno store con una concezione diversa, un punto vendita da mamma a mamma. Così, fin da subito, è stata creata un’area nursery riservata, dove coccolare le nostre clienti, allestita con poltrona allattamento per rilassarsi con il proprio bimbo, scaldabiberon e fasciatoio per occuparsi in tranquillità delle sue necessità.

Quali sono le categorie merceologiche trattate e i marchi e con quali criteri componete il vostro assortimento?

Miobimbo offre la vendita di abbigliamento bambino 0-12 anni, specializzato negli abiti da cerimonia, anche per damigelle e paggetti. Ma non solo. Anche accessori come fasce e marsupi ergonomici portabebé (Babymonkey, Tula), tutto il tessile per quello che riguarda la cameretta del bambino, passeggino Yoyo Babyzen e diversi accessori per i primi mesi del bambino.

Siete indipendenti oppure affiliati a una catena?

Miobimbo é indipendente, non fa parte di nessuna catena.

Che tipo di servizi offrite alla vostra clientela?

Assistenza alla vendita e post vendita, spazio giochi e area nursery.

Organizzate eventi oppure corsi in store?

Ogni mese organizziamo tante iniziative per mamme e bambini. Proponiamo diversi incontri, in collaborazione con consulenti specializzati. Un ottimo modo per fare una nuova esperienza con il proprio bambino, conoscere altre mamme ed imparare qualcosa di nuovo. Abbiamo avuto riscontri positivi da parte delle mamme, ma vogliamo andare sempre più incontro alle loro esigenze e offrire servizi ad hoc. Quando parlo di una concezione totalmente diversa di punto vendita, mi riferisco anche a questo: quando ho progettato il mio negozio, la prima cosa che ho creato è stata la zona nursery, ma anche l’area riservata agli eventi per le mamme. Sono sempre alla ricerca di professionisti: collaboriamo da ormai tre anni con un’ostetrica, con una consulente del portare in fascia, con una logopedista, e per mantenersi in forma dopo il parto, anche la ginnastica con il passeggino. Non è facile trovare professionisti che sposino la filosofia di Miobimbo, ma devo dire che finora sono soddisfatta.

Come utilizzate Internet e i Social network? Offrite il servizio di e-commerce?

Per noi il sito web é molto importante e gioca un ruolo fondamentale. Il nostro portale, Facebook e Instagram, utilizzati in sinergia tra loro, oggi sono molto importanti. Per ora non abbiamo un vero e proprio e-commerce, ma spediamo in tutta Italia con ordini tramite Facebook, Instagram e Whatsapp.

Che risultati avete ottenuto nel 2018?

I risultati del 2018 sono stati positivi, abbiamo chiuso con un aumento del fatturato di un 10%.

Quali gli obiettivi per il 2019?

Per il 2019 vorrei incentivare finalmente in modo più incisivo il sito web creato nel 2018, creare qualche evento in più, qualcosa di innovativo.

Quali sono i vostri progetti per il futuro?

Io penso sempre che il futuro sia ogni giorno. Nel senso che oggi purtroppo chi ha un’attività come la mia non si può permettere di fermarsi un attimo. Bisogna essere in continuo movimento, avere sempre idee e non fermarsi mai, ma senza guardare troppo in là, il futuro è già domani.

Iscriviti alla nostra newsletter

Commenti

Log in o crea un account utente per inviare un commento.

EDITORIALISTI

  • 11 Marzo 2020
    Il gioco che unisce
    Nel 2020 il giocattolo sembra riscoprire il suo ruolo di strumento di sensibilizzazione del bambino ai temi più attuali,...
Wajda Oddino - Toy Store

ACCADDE OGGI

Ricevi la Newsletter!

Giocattoli

Quando invii il modulo, controlla la tua inbox per confermare l'iscrizione

Privacy Policy