30 Ottobre 2017  10:26

Mattel Inc, difficoltà per il terzo trimestre 2017

Redazione Toy Store
Mattel Inc, difficoltà per il terzo trimestre 2017

Tra le cause anche l’impatto della procedura di bancarotta chiesta nel mese di settembre da Toys ‘R’Us. Già pronto, nelle parole di Margo Georgiadis, Ceo della multinazionale, un piano per risanare i conti

Mattel Inc. ha annunciato i risultati finanziari del terzo trimestre 2017 che si è mostrato, come ha sottolineato Margo Georgiadis, Ceo of Mattel, «chiaramente deludente, a causa anche dell’impatto della procedura di bancarotta chiesta nel mese di settembre da Toys ‘R’Us. Nonostante queste difficoltà stiamo compiendo grandi progressi nel nostro piano di trasformazione, che riteniamo possa fornire una crescita della redditività. Per accelerare l’avanzamento verso questi obiettivi, con il nostro nuovo team di leadership, stiamo facendo passi coraggiosi per semplificare il nostro business e adattare la nostra struttura, a livello di costi, alla nostra strategia che ci permetterà di spostarci più velocemente per realizzare le nostre opportunità più interessanti e di sbloccare risorse significative per investire nella nostra trasformazione. Siamo ottimisti sul futuro di Mattel e sulla nostra capacità di riposizionare l'azienda per aumentare il rendimento degli azionisti». Secondo quanto riportato dai principali organi di stampa nazionale ed internazionale, tra cui Italia Oggi, le perdite si sono attestate a 603,3 milioni di dollari rispetto a un utile di 236,3 milioni di dollari nello stesso periodo dello scorso anno. I ricavi sono calati del 13% a 1,56 miliardi di dollari, sotto le attese degli analisti, che scommettevano su 1,81 miliardi. A pesare sul risultato un onere fiscale di 561,9 milioni, oltre che il fallimento del distributore di giochi Toys ‘R’ Us. Per arginare le perdite e risanare i conti, Mattel annuncia la sospensione del dividendo trimestrale di 15 centesimi, con la quale risparmierà 50 milioni di dollari a trimestre. Sul fronte dei costi l'impegno di Georgiadis è una riduzione di 650 milioni di dollari in due anni.

Iscriviti alla nostra newsletter

Commenti

Log in o crea un account utente per inviare un commento.

EDITORIALISTI

  • 07 Settembre 2020
    Una ripresa possibile
    Parliamo dei risultati del primo periodo di riapertura in questo numero di Toy Store. Lo facciamo dando voce sia ai...
Wajda Oddino - Toy Store

ACCADDE OGGI

  • 23 Gennaio 2014
    Così si guarda al 2014
    Toy Store ha incontrato Stefano Quercetti e Paolo Taverna, rispettivamente presidente e direttore di Assogiocattoli, per fare un punto sulla chiusura

Ricevi la Newsletter!

Giocattoli

Quando invii il modulo, controlla la tua inbox per confermare l'iscrizione

Privacy Policy