24 Marzo 2015  14:51

Ue, giocattoli primi tra i beni bloccati perché pericolosi

Daniela Sapone
Ue, giocattoli primi tra i beni bloccati perché pericolosi

Sono il 28% dei prodotti segnalati e certificati come pericolosi dall’Unione europea

Il 28% dei prodotti segnalati e certificati come pericolosi dall’Unione europea sono Giocattoli. A dirlo la Commissione Europea nel report scaturito dai dati 2014 del Rapex (Rapid Alert System), il sistema di allarme che garantisce alle informazioni sui prodotti pericolosi non alimentari ritirati dal mercato e/o richiamati in Europa di circolare rapidamente negli Stati Membri e in Commissione. Secondo il report, che certifica che nel 2014 è stato impedito l’ingresso nell’Ue, o è stata disposta la rimozione dal mercato, di 2.755 prodotti, con 2.435 notifiche, sono proprio i prodotti per lo svago e il tempo libero dei bambini la categoria dove la mancanza di sicurezza viene segnalata maggiormente in Europa. Seguono, con il 23% delle segnalazioni, gli indumenti, i prodotti tessili e gli articoli di moda. Tra i prodotti segnalati, potenzialmente tossici e non a norma, due su tre provengono dalla Cina. Segnalati soprattutto i rischi chimici, di lesioni e di soffocamento. Per quanto riguarda i giocattoli e gli articoli di puericultura nel mirino sono risultati soprattutto gli addolcitori della plastica, che possono causare problemi di fertilità.

Contenuti correlati : giocattoli pericolosi certificati Commissione Europea Ue report

Commenti

Log in o crea un account utente per inviare un commento.

ACCADDE OGGI

  • 15 Ottobre 2018
    In Italia eCommerce B2c a +16%
    Continua il percorso di crescita dell’eCommerce B2c in Italia: il valore degli acquisti online supera nel 2018 i 27,4 miliardi di euro, con un incremento del 16% rispetto al 2017.

Ricevi la Newsletter!

Giocattoli

Quando invii il modulo, controlla la tua inbox per confermare l'iscrizione

Privacy Policy