25 Gennaio 2005  00:00

Zapf Creation Italia: incremento di fatturato del 63% nel 2004

TSmb

La filiale italiana dell’azienda tedesca ha ottenuto il risultato positivo in primo luogo con un miglioramento nella rete distributiva. Anche prodotti storici, come Baby Born® o Rock-a-bye Chou Chou, hanno registrato un buon incremento

Zapf Creation Italia nel 2004 ha incrementato il proprio fatturato del 63%, registrando una importante crescita soprattutto in alcuni segmenti, come ad esempio gli abiti per bambole (+46%). L’incremento è stato determinato innanzi tutto da un miglioramento nella rete distributiva, ovvero da una migliore e più ampia distribuzione dei prodotti sul mercato. Anche per quanto riguarda i prodotti storici (come Baby Born o Rock-a-bye Chou Chou) nel corso del 2004 hanno registrato un buon incremento. «Abbiamo puntato sulla nostra filosofia di vendita – afferma Guido Cella, direttore vendite Zapf Creation Italia - promuovendo il brand come concetto di gioco, quindi bambola e relativi vestitini e accessori che ne completano la linea». Fondamentale è stato anche il supporto dell’investimento pubblicitario, incrementato nel 2004 del 53% rispetto al 2003 e che ha rappresentato quasi il 30% del fatturato. L’investimento pubblicitario televisivo ha rappresentato quasi l’80% del totale investimento di marketing, con un incremento del 53% rispetto al 2003. L’azienda non ha registrato cambiamenti nella struttura aziendale, ma ci sono stati cambiamenti in termini di strategia con una maggiore attenzione alle diverse esigenze dei canali distributivi ed in modo particolare al canale specializzato. «Mediamente abbiamo visto un andamento costante tra sell in e sell out, sia in termini di vendite che in termini di brand – continua Guido Cella - questo grazie a un’attenta strategia di vendita e alla particolare attenzione all’assortimento, quindi focus sia sulla bambola sia su tutta la linea di accessori. Il Natale 2004 ha portato un ampliamento dell’assortimento dei punti vendita tradizionali, con una maggiore scelta per il consumatore finale. Per il 2005 l’azienda ha come obiettivo un’ulteriore crescita di fatturato. I brand focus saranno la famiglia di bambole Chou Chou tra cui il prodotto della prima parte dell’anno: Yummy Chou Chou e Baby Born con tutta la nuova linea di accessori. Ci saranno poi novità per la linea Baby Annabell, dedicata agli specialisti".

Iscriviti alla nostra newsletter

EDITORIALISTI

  • 07 Settembre 2020
    Una ripresa possibile
    Parliamo dei risultati del primo periodo di riapertura in questo numero di Toy Store. Lo facciamo dando voce sia ai...
Wajda Oddino - Toy Store

ACCADDE OGGI

Ricevi la Newsletter!

Giocattoli

Quando invii il modulo, controlla la tua inbox per confermare l'iscrizione

Privacy Policy