01 Settembre 2015  09:56

Pirateria, disposto il sequestro di Popcorn Time

Antonio Allocati
Pirateria, disposto il sequestro di Popcorn Time

La Gdf esegue un ordine della Procura di Genova che riguarda il popolare programma open source per lo streaming illegale

Popcorn Time, definito anche una sorta di Netflix pirata, finisce nel mirino della Guardia di Finanza.

In particolare la Gdf, eseguendo un ordine della Procura di Genova, ha chiesto ai provider di inibire l’accesso ai siti Internet (tra cui vi è anche la versione beta italiana popcorntimeitalia.com) dai quali si scarica il programma open source Popcorn Time che provvede a mettere in contatto gli utenti attraverso la rete BitTorrent e permette, dunque, di fruire dei contenuti (film, appunto) senza attendere la fine delle operazioni di download. Si tratterebbe del primo sequestro di questo genere a livello mondiale, (sebbene in diversi Paesi, a partire dagli Usa per arrivare la Danimarca, Popcorn sia stato già denunciato) che impedisce d’ora in avanti di scaricare il programma; chi invece lo ha già downloadato potrà ovviamente continuare a utilizzarlo.

 

Contenuti correlati : Popcorn Time Pirateria sequestro Gdf

Commenti

Log in o crea un account utente per inviare un commento.

ACCADDE OGGI

  • 15 Novembre 2002
    Vivendi: non cederà Universal
    La prevista riunione del consiglio di amministrazione di Vivendi, appuntamento indicato da molti come momento cruciale per definire le nuove strategie...

Ricevi la Newsletter!

Homevideo

Quando invii il modulo, controlla la tua inbox per confermare l'iscrizione

Privacy Policy