28 Marzo 2018  16:38

Spielberg, preoccupato di come lo svod impatterà sul cinema

Paolo Sinopoli
Spielberg, preoccupato di come lo svod impatterà sul cinema

Steven Spielberg (© Getty Images)

Secondo il regista, lo streaming rischierà di influenzare (in peggio) il modo di realizzare film

Durante un’intervista rilasciata a ITV News, Steven Spielberg ha espresso la sua preoccupazione sull’impatto che i servizi svod come Netflix e Amazon avranno sull’industria cinematografica. «La televisione non è mai stata così fiorente», spiega il regista, «grazie a ottime storie, performance e sceneggiature. Ma sono preoccupato. In futuro sempre meno autori lotteranno per raccogliere fondi o per partecipare al Sundance. Mentre sempre più persone lasceranno che siano le piattaforme svod a finanziare le proprie opere, magari con la promessa di una window theatrical di una sola settimana. Personalmente continuerò a realizzare film come The Post, chiedendo al pubblico di andare al cinema ed evitando un’uscita diretta su Netflix». Il regista ha, inoltre, dichiarato che i film lanciati attraverso una piattaforma video on demand non dovrebbero ricevere premi cinematografici. «Non penso che titoli usciti al cinema per meno di una settimana siano qualificati per ricevere una nomination agli Academy Awards. I film realizzati per la televisione si chiamano Tv Movie e, se sono buoni prodotti, dovrebbero ricevere un Emmy, non un Oscar». E riguardo alla realtà virtuale, «non si tratta di un vero e proprio mezzo narrativo, perché lo spettatore deve spostare lo sguardo di continuo ed è complesso seguire la storia con attenzione».

ACCADDE OGGI

Ricevi la Newsletter!

Homevideo

Quando invii il modulo, controlla la tua inbox per confermare l'iscrizione

Privacy Policy