12 Luglio 2013  10:20

Ue, legittimo il prelievo per copia privata da supporti

THAA
Ue, legittimo il prelievo per copia privata da supporti

La corte europa si esprime sul caso che vede opposti Amazon e la società di collecting Austro-Mechana

Per l’Unione Europea è legittimo il prelievo per copia privata che si ricava dalla vendita di supporti fisici per la registrazione come Dvd e Cd vergini, schede per lo storage di dati e altri dispositivi simili. Questa posizione è stata ribadita dalla stessa Corte di Giustizia UE in merito alla vertenza che vede contrapposti la società autori ed editori austriaca Austro-Mechana e Amazon. Austro-Mechana ha citato il colosso del commercio elettronico, presso il Tribunale di Commercio di Vienna, chiedendo un indennizzo superiore a 1,8 milioni di euro con riferimento il periodo compreso tra il 2002 e il 2004. Su questa vertenza Austro-Mechana ha già ricevuto parere positivo in primo grado, e anche in appello. Amazon ha fatto ricorso alla Corte di Giustizia che ha però nuovamente dato ragione alla società di collecting austriaca. La Corte di giustizia europea insomma ha ribadito con questa sentenza i concetti cardine del prelievo per equo compenso stabilendo anche che l’obbligo di versare un prelievo sui supporti da registrazione è previsto anche se un versamento analogo è già avvenuto in un altro Stato UE.

Iscriviti alla nostra newsletter

Commenti

Log in o crea un account utente per inviare un commento.

ACCADDE OGGI

Ricevi la Newsletter!

Homevideo

Quando invii il modulo, controlla la tua inbox per confermare l'iscrizione

Privacy Policy