04 Aprile 2017  15:06

“Coproduzioni, un'opportunità per Rai”

Eliana Corti
“Coproduzioni, un'opportunità per Rai”

Il dg Campo Dall'Orto al MipTv: “I nuovi player come Amazon e Netflix possono essere partner”

"Le coproduzioni sono per noi un'opportunità". È quanto dichiarato oggi dal dg Rai Antonio Campo Dall'Orto all'incontro ‘International Drama Co-production summit’, uno degli eventi in calendario al MipTv di Cannes. "La domanda da porsi è come aggregare le audience nell'era della frammentazione". Un compito che spetta al servizio pubblico, perché – ha dichiarato Campo Dall’Orto – è da qui che, in Italia, passa il cambiamento culturale. "Dobbiamo far sì che si possa raccontare la complessità della narrazione". Il direttore generale della Rai ha raccontato gli ultimi esempi virtuosi di coproduzione, ha partire da I Medici, fino al progetto su L'amica geniale (My brilliant friend), tratto dai romanzi di Elena Ferrante. Alla domanda se player come Amazon o Netflix possano impattare la produzione, il manager ha risposto definendoli "partner", citando per esempio la collaborazione sulla serie Suburra. "Non sono neutrali e influenzano il modo in cui si generano contenuti, ma allo stesso tempo essi stessi saranno contaminati dalle culture locali".

Contenuti correlati : Antonio Campo Dall'Orto Rai Amazon Netflix MipTv

Comments

Log in o crea un account utente per inviare un commento.

EDITORIALISTI

  • 05 Novembre 2019
    Chi l’avrebbe mai detto?
    La televisione cambia più di quanto cambi la platea televisiva, meno della pubblicità e del web, ma certamente più degli altri mezzi.
Linda Parrinello

ACCADDE OGGI

Ricevi la Newsletter!

Televisione

Quando invii il modulo, controlla la tua inbox per confermare l'iscrizione

Privacy Policy