17 Marzo 2015  10:45

Canale 5 boccia il nuovo target Rai

Eliana Corti
Canale 5 boccia il nuovo target Rai

Giancarlo Scheri

Il direttore Giancarlo Scheri non si allinea ai nuovi criteri della concessionaria Rai: bisogna considerare la capacità di orientare i consumi

«Non mi accodo ai nuovi criteri fissati da Rai Pubblicità per l’individuazione del cosiddetto target commerciale, escludendo i ventenni. Poiché il valore del target non va giudicato solo dal potere di acquisto, ma pure dalla capacità di orientare i consumi»: così Giancarlo Scheri, direttore di Canale 5, ha commentato a “Italia oggi” il nuovo target commerciale individuato da Rai Pubblicità, 35-64 anni contro il classico 25-54. Dal 1° gennaio al 12 marzo 2015 l’ammiraglia Mediaset ha registrato ascolti sul target individui pari al 17,5% (16,9% nello stesso periodo 2013). Nel daytime gli ascolti registrano una media del 17%; stessa media sulle 24 ore. La rete è quindi cresciuta con regolarità anno dopo anno, lavorando all’innovazione dei format più longevi. Buoni i risultati di prime time: “C’è posta per te” ha una media superiore del 27%, “Striscia la notizia” del 20,4%, “L’isola dei famosi” è sopra il 24%, “Lo show dei record” arriva al 18%. A breve inizierà infine la terza stagione de “Le tre rose di Eva”.

Contenuti correlati : Giancarlo Scheri Canale 5 target Rai Rai Pubblicità consumi share
Iscriviti alla nostra newsletter

Commenti

Log in o crea un account utente per inviare un commento.

EDITORIALISTI

  • 29 Gennaio 2021
    La nuova televisione al giro di BOA
    L’assunto è certo: causa pandemia gli ascolti sono cresciuti e la pubblicità è diminuita. Ergo, mentre la tv funziona...
Linda Parrinello

ACCADDE OGGI

  • 06 Marzo 2020
    Mediobanca: tv a quota 9mld di euro
    Nel 2018 il settore televisione e radio ha registrato in Italia un giro d’affari pari a 9mld di euro, in crescita dell’1,8% sul 2017.

Ricevi la Newsletter!

Televisione

Quando invii il modulo, controlla la tua inbox per confermare l'iscrizione

Privacy Policy