01 Febbraio 2016  11:14

Caos calcio, per la Gdf c’è un «sistema ruotante» attorno a Infront

TV Emidia Melideo
Caos calcio, per la Gdf c’è un «sistema ruotante» attorno a Infront

Secondo gli inquirenti sono state influenzate le assegnazioni dei diritti tv, mentre l’advisor avrebbe finanziato le società in difficoltà

 

Diritti tv del calcio nel mirino non solo dell’Antitrust (il pronunciamento del garante è atteso per il 16 febbraio), ma anche della Guardia di Finanza. Sono infatti due le relazioni degli inquirenti secondo cui nel calcio esisterebbe un vero e proprio “sistema ruotante” intorno a Infront, l’advisor di quasi tutte le squadre della Serie A, tranne Roma e Juventus, «in grado di influenzare l’aggiudicazione dei diritti tv e di mascherare l’effettiva situazione di taluni club attraverso l’erogazione di finanziamenti ad hoc». Il riferimento è questi ultimi è relativo a club come Atalanta, Bari, Genoa. Sotto i riflettori degli inquirenti anche l’assegnazione del Pacchetto C (contenente i diritti delle interviste post-partita), ma Infront smentisce di aver fatto pressioni, e anche un bando per la Serie B. La magistratura ipotizza inoltre un asse tra la società guidata da Marco Bogarelli, Mediaset e la Lega Calcio. Per la Gdf, infine, Mp Silva, che si occupa di distribuire all’estero la Serie A, sarebbe un socio occulto di Infront.

Contenuti correlati : Mp Silva calcio Gdf Infront diritti tv Antitrust Marco Bogarelli Mediaset Lega Calcio

Commenti

Log in o crea un account utente per inviare un commento.

EDITORIALISTI

Linda Parrinello

ACCADDE OGGI

  • 15 Ottobre 2014
    La società delle torri Rai vale circa 1mld
    RaiWay vale tra 940mln e 1,2mld di euro. Almeno secondo il pool di banche in cabina di regia (Banca Imi, Bnp Paribas, Credit Suisse, Mediobanca e Citi),...

Ricevi la Newsletter!

Televisione

Quando invii il modulo, controlla la tua inbox per confermare l'iscrizione

Privacy Policy