03 Settembre 2020  09:01

Entertainment&Media: nel 2020 ricavi globali a -5,6%

Eliana Corti
Entertainment&Media: nel 2020 ricavi globali a -5,6%

©pixabay

Sarà il calo più drastico degli ultimi 21 anni, ma dal 2021 il mercato sarà in recupero: la previsione di PwC

Il 2020 segnerà il calo più drastico dei ricavi globali del settore Entertainment & Media (E&M) degli ultimi 21 anni, con una riduzione del -5,6% rispetto al 2019. Lo rivela PwC nel suo Global E&M Outlook 2020-2024, dal titolo Pulling the future forward: The entertainment and media industry reconfigures amid recovery. Nel 2024 il mercato E&M varrà 2,4mld di dollari rispetto ai 2,13mld del 2019, per un tasso annuo di crescita (Cagr) pari al 2,9%. Secondo il report, la pandemia ha accelerato e amplificato i cambiamenti in corso nel comportamento dei consumatori a vantaggio della rivoluzione digitale, tanto che il mondo dell’intrattenimento e media si è spostato maggiormente online “diventando più virtuale, più in streaming, più personale e (almeno per ora) più incentrato sull’ambiente domestico rispetto a quanto ci si aspettasse a inizio anno”. La pandemia ha ritardato la pubblicazione dello stesso rapporto Pwc, che oggi evidenzia una perdita di oltre 120mld di dollari nel settore rispetto al 2019. “Nel 2009, ultimo anno di contrazione dell'economia globale, la spesa globale per E&M era diminuita solo del 3,0%”.

NEL 2021 LA RIRPRESA. Secondo i ricercatori, a ogni modo, il settore tornerà a crescere, riprendendo la sua “sovraperformance” (la crescita globale del mercato E&M ha superato quella del Pil): arrivando a crescere nel 2021 del 6,4% per una crescita annuale, dal 2020 al 2024, del 2,8%. La crescita non riguarderà però tutti i settori: continuerà naturalmente l’ascesa dei ricavi degli Ott (86,8mld nel 2024), così come il consumo globale di dati, +33,8%, pari a 4,9 quadrilioni di MB nel 2024. Difficile invece che un settore come il cinema, colpito duramente dalla pandemia, possa recuperare le perdite: tra cinque anni, i ricavi saranno quindi inferiori a quelli del 2019. In flessione anche i ricavi di giornali e periodici, già in calo prima della pandemia: il 2023, però, “segnerà un punto di svolta per i periodici che vedranno i propri ricavi globali generati dalla pubblicità digitale superare quelli della pubblicità su carta stampata”.

CHI CRESCE. La spesa Consumer crescerà a un Cagr pari al +3,3% (a 1,49mld), mentre il mercato pubblicitario crescerà solo dell’1,8%. Il 2020 vede la crescita dei settori Virtual Reality (+30,3% rispetto all’anno precedente); Video Ott(+26,1% rispetto al 2019); mentre i Videogames & E-sport arriveranno a 142mld (+8,4%). E sono gli stessi settori quelli destinati a registrare i migliori risultati nel 2024: la Virtual Reality supererà i 4mld (Cagr’20-’24: +24,9%), i Video Ottraggiungerà gli 87 mld (Cagr’20-’24: +13,4%) e i Videogames & E-sport arriveranno a 179mld (Cagr’20-’24: +6,5%). I tassi di crescita più significativi sono registrati dai Paesi emergenti, con Egitto, India, Nigeria a registrare la crescita più elevata, rispettivamente pari a +17,3%, +10,1%, +14,1%.

Contenuti correlati : pwc entertainment&media e&m
Iscriviti alla nostra newsletter

Commenti

Log in o crea un account utente per inviare un commento.

EDITORIALISTI

  • 07 Ottobre 2020
    New Normal, NEW TV
    C’è un’espressione ricorrente in queste settimane di ripresa autunnale, seguita al terribile lockdown del Paese, ed è New Normal.
Linda Parrinello

ACCADDE OGGI

Ricevi la Newsletter!

Televisione

Quando invii il modulo, controlla la tua inbox per confermare l'iscrizione

Privacy Policy