11 Maggio 2015  17:16

Fabio e Mingo, l’accusa è simulazione di reato

Emidia Melideo
Fabio e Mingo, l’accusa è simulazione di reato

 

i conduttori di Striscia la notizia Ficarra e Picone

Gli ex inviati iscritti nel registro degli indagati della procura di Bari

Dopo la sospensione da “Striscia la notizia” per bocca del Gabibbo, è arrivata anche l’iscrizione nel registro degli indagati per Fabio e Mingo, i due ex inviati del programma di Antonio Ricci al centro di una vicenda ormai entrata definitivamente in ambito giudiziario. Per il duo, l’accusa formalizzata dal pm di Bari Isabella Ginefra, è quella di simulazione di reato. Indagato anche l’attore che compariva nel servizio (dal quale era partita la sospensione degli inviati) del finto avvocato, mentre al momento non sembra che per gli autori di Striscia sia scattato alcun provvedimento. Probabilmente Fabio e Mingo saranno interrogati nei prossimi giorni.

 

 

Commenti

Log in o crea un account utente per inviare un commento.

EDITORIALISTI

  • 29 Gennaio 2020
    Tanto tuonò che piovve
    Le parole d’ordine sono selezione e razionalizzazione, che – tradotte in soldoni – vorrebbero dire: non c’è più spazio per tutti.
Linda Parrinello

ACCADDE OGGI

  • 23 Febbraio 2009
    Gori: i maestri della nuova era sono a Sky
    Sky Italia “ha potuto contare su un management di grande capacità”. Lo ha dichiarato l’amministratore delegato di Magnolia, Giorgio Gori in un...

Ricevi la Newsletter!

Televisione

Quando invii il modulo, controlla la tua inbox per confermare l'iscrizione

Privacy Policy