29 Ottobre 2020  09:22

Francia: obbligo di investimento per Netflix &co.

Eliana Corti
Francia: obbligo di investimento per Netflix &co.

©pixabay

La riforma della ministra francese; in cambio, si riduce la window

Le piattaforme svod dovranno investire tra il 20 e il 25% del loro giro d’affari realizzato in Francia nella produzione di opere francesi o europee: lo ha annunciato il ministro della Cultura Roselyne Bachelot in un’intervista a Les Echos, definendo la norma una “rivoluzione”. Il progetto rientra in un decreto che verrà sottoposto a consultazioni dal 10 novembre e che in parte va a rivedere la riforma iniziata dal suo predecessore Franck Riester nel 2019 e poi messa in pausa a causa della pandemia. In cambio di questo contributo all’audiovisivo fracese, le Netflix, Prime Video & co. potranno beneficiare di un allentamento sulla window, potendo inserire in catalogo i film prima dei canonici 36 mesi dall’uscita nelle sale. Allo stesso tempo, la ministra sarebbe pronta a venire incontro ai broadcaster tradizionali, rivedendo i loro obblighi di investimento.

Contenuti correlati : francia netflix investimento window
Iscriviti alla nostra newsletter

Commenti

Log in o crea un account utente per inviare un commento.

EDITORIALISTI

  • 07 Ottobre 2020
    New Normal, NEW TV
    C’è un’espressione ricorrente in queste settimane di ripresa autunnale, seguita al terribile lockdown del Paese, ed è New Normal.
Linda Parrinello

ACCADDE OGGI

  • 24 Gennaio 2011
    Mondo Tv stringe accordo con Nbc Station
    Il gruppo italiano specializzato nella produzione e nella distribuzione di prodotti televisivi ha siglato un accordo con Nbc Station Group per un...

Ricevi la Newsletter!

Televisione

Quando invii il modulo, controlla la tua inbox per confermare l'iscrizione

Privacy Policy