02 Novembre 2016  11:01

Guai per la tv transalpina

TV Emidia Melideo
Guai per la tv transalpina

Tanto la pubblica France Télévisions, a causa di un report negativo della Corte dei conti, quanto il gruppo Tf1, in crisi di audience e ricavi, stanno affrontando situazioni particolarmente difficili

Stavolta è la Corte dei conti francese a mettere in difficoltà la tv pubblica francese (nella foto, la sede parigina): con un report sulla gestione dell’ultimo quinquennio, da poco pubblicato, i giudici contabili definiscono la situazione finanziaria del broadcaster semplicemente disastrosa, con un bilancio dell’anno in corso che chiuderà con un rosso di 34mln, carente sotto il profilo delle riforme e delle sinergie.

Pesano molto i costi dei dipendenti (oltre 9mila e scesi numericamente solo del 2,7%, percentuale che scende all’1,9 per quanto riguarda i 2700 giornalisti).

Ma i guai non riguardano solo la Rai d’Oltralpe: anche il gruppo Tf1, di proprietà di Bouygues, sta assistendo a un calo sostanzioso della pubblicità nel terzo trimestre e una perdita di oltre 13mln di euro. Si attendono tagli per il 2017, in modo da risparmiare dai 25 ai 30mln di euro.

 

Contenuti correlati : France Télévisions report Corte dei conti Tf1 audience ricavi pubblicità
Iscriviti alla nostra newsletter

Commenti

Log in o crea un account utente per inviare un commento.

EDITORIALISTI

  • 04 Maggio 2020
    Come uscire dall’impasse?
    E' un numero particolare questo di Tivù, pensato e scritto, nonché più volte modificato, sull’onda degli eventi –...
Linda Parrinello

ACCADDE OGGI

  • 26 Maggio 2017
    Diritti calcio: spezzatino Serie A
    Cinque pacchetti e otto finestre: i campionati di Serie A nel triennio 2018-2021 saranno a “spezzatino”. Il bando pubblicato dalla Lega Serie A

Ricevi la Newsletter!

Televisione

Quando invii il modulo, controlla la tua inbox per confermare l'iscrizione

Privacy Policy