06 Luglio 2017  14:44

Il Biscione apre a Sky sulla Champions e lancia Mediaset Play

Eliana Corti
Il Biscione apre a Sky sulla Champions e lancia Mediaset Play

Pier Silvio Berlusconi

Produzioni in-house per le tre reti generaliste nei prossimi palinsesti, che vedono anche il ritorno della Gialappa’s Band

Quattro prime serate a settimana con intrattenimento e fiction realizzate in casa: sarà questo il quadro all’interno del quale si svilupperanno i palinsesti autunno/inverno delle reti generaliste Mediaset, presentati ieri sera a Montecarlo. Tra le fiction, sono in arrivo su Canale 5 L’isola di Pietro con Gianni Morandi, la collection di tv movie "Liberi sognatori" e Rosy Abate. Confermato (finalmente) per il 2018 il cartoon Adrian. Sul fronte intrattenimento, oltre alla formula rinnovata di Scommettiamo, su Canale 5 ritorneranno Tu si que vales, C'è posta per te, Amici, House party, Grande Fratello vip, Music e Chi ha incastrato Peter Pan. Nel preserale, The Wall. Su Italia 1 troveranno spazio Surviving Africa, Big show con Andrea Pucci, mentre sono allo studio i nuovi programmi di Nicola Savino (on air anche con Le iene) e Paolo Bonolis. Da evidenziare, inoltre, il ritorno della Gialappa’s Band. Rete 4 ospiterà la docufiction con Al Bano, Madre mia, una serie di documentari realizzati da Mediaset con Vincenzo Venuto e una nuova produzione di inchieste, approfondimenti e reportage dedicati ai retroscena dei più importanti fatti storici e d'attualità.

Ma l’appuntamento di Montecarlo è stata anche l’occasione per illustrare le nuove strategie del Biscione, a partire dal Dtt free, con il completamento del closing per l’Lcn 20, il cui palinsesto non è ancora stato rivelato.

Tiene banco anche la questione diritti sportivi e con esso il futuro della pay tv targata Mediaset. «La pay tv è arrivata al capolinea: le promesse di crescita non sono state mantenute. Allora noi abbiamo cambiato il nostro obiettivo: siamo passati dal tentativo di massimizzare il numero di abbonati a quello di massimizzare i margini. Con il calcio qualunque cosa si faccia ci si perde: se prendi i diritti perdi soldi, se non prendi i diritti perdi abbonati», ha dichiarato il vicepresidente Pier Silvio Berlusconi. Il quale ha lasciato trasparire una certa apertura nei confronti di Sky per i diritti 2017/2018 della Champions League: «(Sky) potrebbe essere interessata ad avere i diritti con un anno di anticipo», ha dichiarato. Un importante cambio di rotta se si pensa a come il gruppo abbia tenuto a ribadire l’esclusiva sulla stagione al momento dell’annuncio da parte di Sky dell’acquisizione dei diritti a partire dal 2018/2019.

Sul fronte pay tv e digital arriva un altro annuncio, quello di Mediaset Play, servizio free che metterà a disposizione online la programmazione delle tv in differita. Con esso dovrebbe arrivare anche Chatbot, che consentirà di interloquire in chat con un robot per avere informazioni sul meteo o su singoli programmi.

Infine, la nota sul mercato pubblicitario: Mediaset dovrebbe chiudere il semestre con una raccolta in crescita del 2%.

Contenuti correlati : mediaset play chatbot mediaset pier silvio berlusconi champions league sky palinsesti

Commenti

Log in o crea un account utente per inviare un commento.

EDITORIALISTI

  • 29 Gennaio 2020
    Tanto tuonò che piovve
    Le parole d’ordine sono selezione e razionalizzazione, che – tradotte in soldoni – vorrebbero dire: non c’è più spazio per tutti.
Linda Parrinello

ACCADDE OGGI

  • 18 Febbraio 2010
    Fox e Nissan insieme su tutti i media
    In occasione del lancio sul mercato del nuovo Nissan Qashqai, Fox ha elaborato coll marchio Nissan un nuovo progetto di branded entertertainment mai...

Ricevi la Newsletter!

Televisione

Quando invii il modulo, controlla la tua inbox per confermare l'iscrizione

Privacy Policy