09 Maggio 2016  12:36

Minzolini ricorre alla Corte Europea

Elena Rembado
Minzolini ricorre alla Corte Europea

Augusto Minzolini

Sarebbero stati violati i principi che regolano il «giusto processo»

Dopo la condanna per l’utilizzo indebito della carta di credito aziendale (nonostante la restituzione delle somme contestate), l’ex direttore del Tg1 Augusto Minzolini ha presentato un ricorso alla Corte Europea dei Diritti dell’Uomo, che depositerà alla giunta per le elezioni e le immunità di Palazzo Madama, che dovrà votare sulla sua decadenza da senatore. Secondo Minzolini, sarebbero stati violati i principi che regolano il giusto processo, garantito dall’art. 111 della Costituzione. In particolare del principio per cui ogni persona «ha diritto che la sua causa sia esaminata da un tribunale indipendente e imparziale». Nel ricorso si ricorda altresì che nessuno può essere condannato per un’azione che non costituisce reato al momento in cui viene commessa e che la pena deve essere proporzionata al fatto contestato.

Contenuti correlati : Minzolini Corte Euroèea Diritti dell'Uomo senatore condanna ricorso processo
Iscriviti alla nostra newsletter

Commenti

Log in o crea un account utente per inviare un commento.

EDITORIALISTI

  • 07 Settembre 2020
    Poker al femminile
    Quattro numeri, quattro donne, in sequenza, su altrettante copertine di Tivù. La presidente di Doc/it, Claudia Pampinella,...
Linda Parrinello

ACCADDE OGGI

Ricevi la Newsletter!

Televisione

Quando invii il modulo, controlla la tua inbox per confermare l'iscrizione

Privacy Policy