03 Luglio 2015  12:28

Netflix: ciao Italia

Eliana Corti
Netflix: ciao Italia

In attesa del lancio ufficiale, a ottobre, il gruppo di Los Gatos si presenta alla stampa

Netflixing, ovvero “guardare un’intera stagione di uno show in una volta sola”, oppure, “una validissima scusa per evitare obblighi sociali”. Le definizioni della “Netflix way of life”, che buona parte del pubblico (e sicuramente gli addetti ai lavori) ormai conosce, sono stampate sui cuscini disseminati nella sala del Park Hyatt Hotel di Milano - ribattezzata “casa Netflix” - dove i manager della società di Los Gatos hanno incontrato la stampa italiana per raccontare e presentare il servizio svod che verrà lanciato nel nostro Paese a ottobre. Pochi i dettagli sul lancio, il gruppo – ha spiegato Stuart Gurr, Publicity Contents Director – è al lavoro sull’applicazione italiana e sui contratti con i vari player per far sì che alla data X tutto il catalogo (o quasi) sia disponibile sottotitolato e doppiato in italiano. «Tutti i Netflix Original e Netflix Exclusive saranno doppiati e lo sarà la maggior parte di tutti gli altri contenuti. Le eccezioni potrebbero essere degli show mai arrivati nel vostro Paese, ma che potrebbero essere comunque interessanti. In quel caso, potrebbero essere resi disponibile solo in lingua originale», precisa.

La user interface è intuitiva e offre una gallery di contenuti diversa a seconda della profilazione dell’utente (fatta al momento dell’iscrizione), che non si basa soltanto su semplici preferenze come, per esempio, un determinato genere cinematografico, ma approfondisce ulteriormente i gusti dell’utente, per esempio selezionando tra vari tipi di comedy (slapstick, romantica etc.) o thriller, attore o regista preferito, tenendo conto anche delle scelte di visione successive. Il prezzo dell’abbonamento è ancora da definire (in altri Paesi si parte dai 7,99 euro mensili): il primo mese di prova è gratuito, mentre il servizio può essere sospeso quando si vuole. In caso di mancato rinnovo, Netflix manterrà la memoria del proprio profilo, così da non doverlo reimpostare nuovamente. La differenza di pricing non dipende né dai contenuti (che saranno uguali per tutti) né dai dispositivi di accesso (tv, tv-box, tablet, computer, smartphone, console video game, Apple TV, Chromecast, Smart Tv, PlayStation, Wii, WiiU, Xbox 360 e Xbox One, Apple tv, lettori Blu-Ray. L’importante è avere una connessione a internet), bensì dal numero di accessi in contemporanea dallo stesso account e dalla qualità di visione. Anche l’Italia non avrà problemi di connessione: «se puoi vedere i video di YouTube, puoi vedere Netflix», rassicurano da Los Gatos. A ogni modo, i contenuti saranno disponibili in sd-standard definition, Hd e 4k (il sistema si adatta alla connessione di banda senza buffering).

Esclusi, come già si sa, House of Cards (su Sky Atlantic) e Orange Is the New Black (Mediaset Premium e Infinity), frutto di accordi precedenti, tutti gli altri Netflix Originals (le produzioni create ad hoc per il servizio svod) saranno tutte disponibili, rilasciando – come è prassi – l’intera stagione in una sola volta. Qualche nome: Marvel’s Daredevil, Sense8, Bloodline, Grace and Frankie, Unbreakable Kimmy Schmidt e Marco Polo, più una vasta selezione di documentari d’autore (tra cui quelli realizzati in collaborazione con Leonardo DiCaprio) e special dedicati ai comici, insieme a un’ampia selezione di titoli kids e film. Tutti i titoli rilasciati successivamente entreranno automaticamente nel catalogo italiano, lanciati in contemporanea con tutti gli altri Paesi. Tra questi, Narcos, la storia di Pablo Escobar; la comedy Club de Cuervos; il secondo titolo Marvel; Jessica Jones e The Crown. Ancora presto per parlare di produzioni made in Italy, che, come insegna il caso Marseilles (in produzione in Francia) avranno come condizione imprescindibile il taglio internazionale.

Da ottobre, allora, pubblico e addetti ai lavori verificheranno la portata del gruppo nel nostro mercato, dalla banda larga ai contenuti alle piattaforme in esclusiva dopo il consolidamento di Infinity e Sky Online e degli altri servizi on demand (da Chili Tv a CuboVision) oggi presenti in Italia. Che la partita dei contenuti abbia inizio.

Per vedere le foto di “Casa Netflix” collegati alla pagina Facebook di Tivù

Contenuti correlati : Netflixing player Netflix Italia svod abbonati on demand
Iscriviti alla nostra newsletter

Commenti

Log in o crea un account utente per inviare un commento.

EDITORIALISTI

  • 24 Marzo 2020
    Dentro al format del Covid-19
    Siamo finiti dentro il format del coronavirus quasi senza saperlo. E il genere di questo virus, che dopo la Cina ha preso
Linda Parrinello

ACCADDE OGGI

Ricevi la Newsletter!

Televisione

Quando invii il modulo, controlla la tua inbox per confermare l'iscrizione

Privacy Policy