12 Febbraio 2015  12:24

Nielsen, l’adv tv chiude il 2014 a -0,5%

Elena Rembado
Nielsen, l’adv tv chiude il 2014 a -0,5%

Il mercato degli investimenti pubblicitari globali è al -2,5%, in perdita di 158mln di euro rispetto al 2013, che si era chiuso a -12,3% rispetto all’anno precedente

La televisione chiude l’anno a -0,5%, seppur con i tipici andamenti differenti al suo interno (Mediaset -3,8%, Rai stabile, Sky +18%). Secondo Nielsen, oltre alle performance positive legate agli eventi sportivi dell’estate, si distinguono per crescita anche i mesi di marzo e novembre. Il mercato degli investimenti pubblicitari globali è al -2,5%, in perdita di 158mln di euro rispetto al 2013, che si era chiuso a -12,3% rispetto all’anno precedente. «Il decremento del 2014 è il più contenuto degli ultimi quattro anni», spiega Alberto Dal Sasso, Advertising Information Services Business Director di Nielsen e, da gennaio, anche Nielsen Television Audience Meausurement Managing Director. «Se aggiungiamo le stime degli investimenti sulla totalità del digital che attualmente non misuriamo mensilmente, vale a dire video, social e search advertising, il mercato chiude a -0,4%». Per quanto riguarda i settori merceologici, se ne segnalano sette in crescita, con un apporto di circa 148mln di euro. Alla crescita degli alimentari (+3,4%, pari a 25mln) e della distribuzione (+6,9%, circa 23mln), si contrappongono il calo dell’automotive (-4,2%, circa 25mln) e la frenata delle telecomunicazioni che, con circa 129mln in meno di investimenti rispetto al 2013, registrano una performance negativa del -26,5%. I maggiori apporti alla crescita arrivano da finanza/assicurazioni (+20,6%), farmaceutici e sanitari (+9,3%) ed elettrodomestici (+8,5%), che complessivamente incrementano l’investimento di 85mln. In particolare, finanza/assicurazioni è il settore che più incrementa la propria quota (+24% circa), seguito da farmaceutici e sanitari (+12,6%) ed elettrodomestici (+11,7%). «Il 2014 è stato un anno di transizione e di stabilizzazione del mercato», aggiunge Dal Sasso. «Tuttavia, poiché gennaio non sembra avere dato segnali confortanti, per il 2015 le nostre previsioni sono ancora intorno alla “quota zero”».

Contenuti correlati : investimenti pubblicitari mercato Nielsen adv televisione pubblicità elettrodomestici
Iscriviti alla nostra newsletter

Commenti

Log in o crea un account utente per inviare un commento.

EDITORIALISTI

  • 07 Ottobre 2020
    New Normal, NEW TV
    C’è un’espressione ricorrente in queste settimane di ripresa autunnale, seguita al terribile lockdown del Paese, ed è New Normal.
Linda Parrinello

ACCADDE OGGI

  • 28 Gennaio 2015
    Warc: spesa pubblicitaria a +5,1% nel 2015
    La spesa pubblicitaria globale nel 2015 crescerà del 5,1%. A dirlo è la società di marketing intelligence Warc, che rivede al ribasso le previsioni...

Ricevi la Newsletter!

Televisione

Quando invii il modulo, controlla la tua inbox per confermare l'iscrizione

Privacy Policy