13 Marzo 2017  10:02

Ok alla concessione Stato-Rai

TV Eliana Corti
Ok alla concessione Stato-Rai

Il rinnovo ha durata decennale. Rai dovrà proporre programmi in inglese e presentare un piano editoriale coerente con la sua mission

C’è, finalmente, il rinnovo della concessione in esclusiva alla Rai «del servizio pubblico radiofonico, televisivo e multimediale sul territorio nazionale».

Il consiglio dei ministri ha votato venerdì 10 marzo l’ok al testo: la concessione avrà durata decennale.

È stato approvato inoltre lo schema di convenzione, che verrà in seguito stipulato tra la Rai stessa e il Ministero dello sviluppo economico. Il testo chiede a Rai di realizzare un piano editoriale coerente con la missione e gli obblighi di servizio pubblico, eventualmente modificando il numero dei canali non generalisti; si chiede inoltre una riduzione dei costi e la valorizzazione delle risorse interne, così come un nuovo piano di riorganizzazione dell’informazione. Si prevede poi una verifica annuale, con Agcom e MiSe, della realizzazione degli obiettivi inseriti neo contratto nazionale. Il bilancio Rai deve prevedere una contabilità separata per i ricavi derivanti dal canone e quelli da attività svolte in regime di concorrenza. Secondo quanto riporta “Il messaggero”, Rai non potrà presentare listini con forti ribassi e concentrare la maggior parte degli spot su RaiUno, ma distribuire i break sui vari canali. Dovrà poi essere assicurata la ricezione gratuita al 100% della popolazione e diffondere programmi in lingua inglese.

Si chiede poi alla Rai di puntare sui mercati internazionali con fiction e film. Tali atti, si legge nella nota del consiglio dei ministri, verranno trasmessi - insieme agli esiti della consultazione pubblica avviata lo scorso maggio - alla commissione di Vigilanza, che avrà trenta giorni per presentare il suo parere.

Contenuti correlati : radiofonico televisivo Rai concessione Stato servizio pubblico multimediale
Iscriviti alla nostra newsletter

Commenti

Log in o crea un account utente per inviare un commento.

EDITORIALISTI

  • 05 Giugno 2020
    La TV specchio del futuro
    Karl Popper sosteneva che il futuro fosse aperto, che dipende dalle nostre azioni, che a loro volta dipendono dai nostri...
Linda Parrinello

ACCADDE OGGI

Ricevi la Newsletter!

Televisione

Quando invii il modulo, controlla la tua inbox per confermare l'iscrizione

Privacy Policy