29 Settembre 2016  11:10

Pay tv verso la stagnazione

Eliana Corti
Pay tv verso la stagnazione

Crescita contenuta per il settore, mentre aumenta l’adv: le anticipazioni del rapporto ItMedia Consulting

La pay tv tende alla «stagnazione» a livello europeo: nel 2015 il settore ha perso lo 0,7% in Italia, il 2% in Francia. Fa eccezione il Regno Unito, dove la crescita è stata contenuta. Sono alcune delle riflessioni contenute nell’ultimo rapporto di ItMedia Consulting, in uscita il 4 ottobre, anticipate da “Italia oggi”. Considerando quindi 17 Paesi, il mercato della pay tv è cresciuto solo dello 0,5%, arrivando a quota 44mld. Se le piattaforme tradizionali vivono in declino, prende piede l’IpTv, che ha registrato un incremento vicino al 64% tra il 2011 e il 2015, con poco meno di 5,8mln di abbonati (di cui 600mila in Itali). Cresce invece la pubblicità televisiva, +2,7%, arrivata a quota 31,8mld. In Uk e Germania la crescita è strutturale, la Spagna ha vissuto una ripresa dopo un calo sostanzioso, mentre per il resto l’Europa si è solo ridotta la crisi. Sul fronte del business, si stanno facendo stradai cosiddetti “skinny bundles”, pacchetti di canali personalizzabili a un prezzo inferiore rispetto ai tradizionali abbonamenti.

Contenuti correlati : rapporto ItMedia Consulting Pay tv adv
Iscriviti alla nostra newsletter

Commenti

Log in o crea un account utente per inviare un commento.

EDITORIALISTI

  • 07 Ottobre 2020
    New Normal, NEW TV
    C’è un’espressione ricorrente in queste settimane di ripresa autunnale, seguita al terribile lockdown del Paese, ed è New Normal.
Linda Parrinello

ACCADDE OGGI

  • 28 Ottobre 2016
    Apple tv ha la sua app
    È stata presentata Tv, l’app della Apple tv, «un unico posto in cui accedere a tutti i vostri show tv e ai film», come ha dichiarato il Ceo di Cupertino Tim Cook.

Ricevi la Newsletter!

Televisione

Quando invii il modulo, controlla la tua inbox per confermare l'iscrizione

Privacy Policy